Vittorie per Gloden State e Milwaukee. Si stanno definendo le squadre che andranno ai playoff

Danilo Gallinari mette a referto 24 punti e guida i Los Angeles Clippers alla vittoria casalinga, nella notte Nba, 115-109 contro gli Indiana Pacers, dove brillano Bojan Bogdanovic e Tyreke Evans, con 19 punti a testa. E poi c'è uno Stephen Curry da favola: segna 36 punti e mette le ali ai Golden State Warriors, che superano in trasferta i Minnesota Timberwolves, a cui non è bastata la clamorosa doppia doppia del solito Karl-Anthony Towns da 26 puinti e 21 rimbalzi in 35 minuti. Da segnalare anche la vittoria dei Milwaukee Bucks, sempre più padroni della Eastern Conference, sospinti dal trentello di Khris Middleton nel 115-101 tra le mura amiche contro i Los Angeles Lakers.

Nelle altre gare della notte, spettacolare testa a testa, a Sacramento, fra i Kings e i Brooklyn Nets. I bianconeri della Grande Mela vincono 123-121 grazie alla serata di grazia di D'Angelo Russell, autore di 44 punti e 12 assist. Ai padroni di casa non bastano i 28 di Marvin Bagley. Sorriso esterno, ancora, per gli Houston Rockets, con un James Harden da 31 punti e 10 assist, nel 121-105 contro gli Atlanta Hawks. Il fattore trasferta arride anche ai Philadelphia 7ers, che passano a Charlotte 118-114 contro gli Hornets.

Già cinque squadre (tre a Est e due a Ovest) si sono assicurate un posto nei playoff. A Est comandano i Milwaukee Bucks (53 vittorie e 18 sconfitte) seguiti dai Toronto Raptors (50-21) e dai Philadelphia 76ers (46-25). Seguono: Indiana e Boston abbastanza sicure di andare alla postseason. Poi Detroit, Brooklyn e Miami che devono ancora guardarsi da un possibile ritorno di Orlando e Charlotte. Posizioni più definite a Ovest. Golden State (48-22) e Denver Nuggets (47-22) hanno già il biglietto per i playoff. Terzo posto per gli Houston Rockets (45-26). Segue un gruppone di cinque squadre tutte abbastanza certe di qualificarsi ma con una classifica molto fluida: Sono: Portland (43-27), San Antonio Spurs (42.29), Oklahoma City (42-29), Utah Jazz (41-29) e Los Angeles Clipper (42-30). I Sacramento Kings (34-36) sembrano troppo lontani per sperare dfi agganciare una delle prime otto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata