Giuseppe Conte con Jean Claude Juncker, ieri a Bruxelles
Manovra, fiducie e X Factor, gli eventi da non perdere di giovedì 13 dicembre

LaPresse e upday presentano gli eventi da non perdere di giovedì 13 dicembre 2018

Manovra - Si tratta a oltranza, tra Roma e Bruxelles sulla proposta di accordo che il premier Giuseppe Conte ha sottoposto ieri al presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, al suo vice Dombrowski e al Commissario agli Affari economici, Moscovici. Conte ha finalmente svelato il dato del rapporto deficit/pil messo in manovra che scende al 2,04% dal 2,4. Il ministro Tria ha spiegato, che rifacendo i conti, a stime riviste, si può scendere a quella cifra. E Conte, prima di rientrare in Italia per incontrare (ieri a tarda sera) Salvini e Di Maio ha detto che la bozza italiana è stata giudicata "significativa e importante" dalla Commissione e che nella manovra restano a pieno regime "quota 100" e reddito di cittadinanza. Tria è rimasto a Bruxelles e, tra oggi e domani, Conte tornerà in Belgio per provare a chiudere utilmente la trattativa. Al Senato, alle 14 scatta il termine ultimo per presentare gli emendamenti. Quello grosso, probabilmente, arriverà più in là in aula.

Strasburgo - E' caccia all'uomo in tutta Europa per catturare Cherif Chekatt, autore dell'attacco di ieri sera a Strasbutrgo che ha fatto 3 morti e 13 feriti. Il 29enne, pluripregiudicato per reati vari, nativo di Strasburgo e di origini marocchine, è ricercato sia in Germania che in Svizzera dove, in passato, si era fatto notare per furti e rapine. Ormai è chiaro che Cheriff si è radicalizzato in carcere e che la matrice terroristica (da vedere se si tratta di un lupo solitario o se, dietro di lui, c'è una qualche organizzazione) sembra quasi certa. La caccia all'uomo sta impegnando circa 700 poliziotti. Tra i feriti, almeno sette sono molto gravi. Tra loro, il giovane giornalista radiofonico Antonio Megalizzi, di Rovereto. Antonio, allo stato, non è operabile.

Fiducia - Due fiducie in un giorno. Alla Camera, verso le 11 e 30 si vota per il decreto fiscale (decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria). Intorno alle 9,30, al Senato, cominceranno le dichiarazioni di voto sulla fiducia posta sul ddl anticorruzione già approvato dalla Camera. Quasi tutti gli ultimi provvedimenti importanti del governo (che, ricordiamo ha un'ampia maggioranza), sono passati con la fiducia: dal decreto sicurezza a quello su Genova allo stesso Bilancio (in prima lettura) alla Camera. Il problema, infatti, sono i tempi: la maggioranza sta cercando di sgomberare il terreno dai provvedimenti più importanti sul tavolo per lasciare il campo libero alla manovra finanziaria che va approvata entro la fine dell'anno, pena l'esercizio provvisorio.

X Factor - X Factor, ultimo atto. Questa sera, sul Palco del Forum di Assago, gran finale del talent show targato Sky e Freemantle. Ma, oltre al divertimento, un pensiero andrà alle giovanissime vittime della tragedia della Lanterna Azzurra a Corinaldo. Pochi dettagli su come sarà il grande show finale. A parte i nomi degli ospiti, già annunciati (Marco Mengoni che duetterà con i concorrenti, Muse, Ghali e Thegiornalisti) e non trapela quasi nulla sulle esibizioni dei quattro talenti rimasti in gara: Luna, Naomi, i Bowland e Anastasio. Per la prima volta ogni giudice avrà un concorrente in finale. E per ognuno dei quattro giudici potrebbe essere l'ultima occasione per guadagnare lo scettro. Fedez, infatti, ha da tempo annunciato di volersi prendere una pausa. Manuel Agnelli lo ha fatto alla fine della scorsa puntata, e su Lodo Guenzi e Mara incombe un enorme punto interrogativo. Per la prima volta, l'anno prossimo, la squadra dei giudici potrebbe essere tutta nuova.

Europa League - Dopo i flop di Champions (tre sconfitte, un pari e due eliminazioni per le italiane) si passa all'Europa League dove, ora, arrivano anche Inter e Napoli e dove Milan e Lazio chiudono oggi la fase a gironi. La Lazio, già qualificata, ospita la prima del Gruppo H: l'Eintracht di Francoforte che è al comando a punteggio pieno: 5 vittorie su 5 partite. I baincoazzurri (sconfitta pesante all'andata per 4-1) puntano alla vittoria. I tedeschi arriveranno con migliaia di tifosi al seguito, si annunciano storie tese tra le tifoserie. Il Milan (gruppo F) gioca ad Atene contro l'Olympiacos: ai rossoneri (all'andata vinsero 3-1) serve un pari per qualificarsi. Al Pireo non sarà facilissima.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata