Venerdì i funerali di Stato, presenti anche von der Leyen, Michel e una delegazione del Parlamento europeo

Il feretro di David Sassoli è arrivato in Campidoglio dove è stata allestita la camera ardente, aperta da questa mattina. Ad attenderlo il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. Accanto al primo cittadino, la vedova Alessandra Vittorini, e i figli Livia e Giulio. La camera ardente sarà aperta dalle 10 alle 18, mentre domani si terranno i funerali di Stato: la cerimonia – a cui parteciperanno anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella,  la presidente del Consiglio europeo Ursula von der Leyen e una delegazione del Parlamento europeo- sarà celebrata nella chiesa Santa Maria degli Angeli, in Piazza della Repubblica a Roma.

Roma, camera ardente di David Sassoli in Campidoglio

Il presidente dell’Europarlamento è morto la notte dell’11 gennaio al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (Pordenone), dove era ricoverato, per una complicanza al sistema immunitario. 

In Campidoglio anche le più alte cariche dello Stato italiano, hanno portato l’ultimo saluto al presidente dell’Europarlamento: presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Mario Draghi, il presidente della Camera Roberto Fico.

A rendere omaggio a Sassoli, poi, i diversi esponenti dei partiti italiani: tra i primi ad arrivare nella sala della Protomoteca il leader del M5S Giuseppe Conte e quello del Pd Enrico Letta.“E’ impressionante la mobilitazione che c’è stata in Italia e in Europa in queste 48 ore”, ha detto il segretario dem alla camera ardente. “E’ il segno dell’affetto, dell’entusiasmo per l’Europa, per una buona e sana politica che David Sassoli aveva generato”, prosegue Letta.

“Noi abbiamo intenzione di dare seguito a questo entusiasmo, prenderemo delle iniziative nel nome di David Sassoli. Iniziative per la buona politica, per l’Europa. Ma io credo che questo messaggio che viene da tanti cittadini italiani ed europei in questo momento deve essere un messaggio che dice a tutti che la buona politica è possibile. David Sassoli ha interpretato la buona politica, tanti lo hanno scoperto soltanto adesso. Noi – prosegue il segretario Dem – lo conoscevamo bene e sapevamo che lui era la migliore politica. Che non se n’è andata. Lui ci fa il regalo di consegnarla a tutto il Paese”. 

“Stamani in Campidoglio a rendere omaggio a David Sassoli. Un giornalista ed un politico che ha sempre portato avanti i valori della solidarietà, dell’antifascismo, della democrazia. Per un’Europa senza muri. Così vogliamo ricordarlo. Una grande perdita per tutti e tutte noi”, ha scritto su Twitter il segretario nazionale di Sinistra italiana, Nicola Fratoianni, dopo aver reso omaggio al feretro con la delegazione di Sinistra italiana insieme alla delegazione di Europa verde guidata da Angelo Bonelli.

Per Gianni Letta “il clima che si respirava l’altro giorno quando è stato commemorato David Sassoli in Parlamento era straordinario, di serenità e di armonia, di desiderio da tutte le parti di contribuire a guardare agli interessi del Paese e non alle differenze di parte”, ha detto a margine della camera ardente. “Se il clima sentito alla Camera e al Senato nel ricordo di David fosse quello che porta i grandi elettori a votare per il presidente della Repubblica sarebbe una grandissima lezione e il contributo di David alla pacificazione del Paese e allo sviluppo dell’Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata