Lo dice il rapporto pubblicato dalla Commissione europea: si parla di 26,2 miliardi

L’Italia ha registrato la più grande evasione Iva in Europa, in termini nominali nel 2020, con 26,2 miliardi. Seguono Francia (14 miliardi di euro) e Germania (11,1 miliardi di euro). E’ quanto emerge dal Rapporto sull’Iva pubblicato oggi dalla Commissione europea. Le stime di evasione Iva per la stragrande maggioranza degli Stati membri nel 2020 variavano dal 3 al 15 per cento – si legge nel documento -. I più piccoli divari di conformità Iva sono stati osservati in Finlandia (1.3 per cento), Estonia (1,8 per cento) e Svezia (2 per cento). Sul fronte opposto la Romania (35,7 per cento) e Malta (24,1 per cento).

L’Iva nel 2019

Anche nel 2019, invece, l’Italia aveva confermato il valore più alto nell’Ue in termini assoluti sul gap tra Iva riscossa e Iva attesa, ovvero 31,08 miliardi, pari al 21,8%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:, , ,