Chiesta una riduzione delle emissioni di gas serra e ribadito l'obiettivo di contenere il riscaldamento globale a 1,5 gradi. Manca lo stop ai combustibili fossili, deluse Onu e Ue

Alla Cop27 di Sharm el-Sheikh, in Egitto, raggiunto l’accordo per la creazione di un fondo per pagare perdite e danni ai Paesi colpiti da una crisi climatica che non hanno contribuito a creare. I grandi, su tutti Stati Uniti e Unione Europea, da sempre contrari alla creazione di questa istituzione, alla fine hanno ceduto. La dichiarazione finale chiede una “rapida” riduzione delle emissioni di gas serra e ribadisce l’obiettivo di contenere il riscaldamento globale a 1,5 gradi. Ma manca lo stop ai combustibili fossili. Deluse Onu e Ue. “Il pianeta è ancora in rianimazione”, ha commentato il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, a conclusione del vertice

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:, , ,