Martedì 11 Ottobre 2016 - 10:45

Torino, donna uccisa in casa a pugni: fermato il marito

Il delitto in via Crevacuore, nel quartiere Parella

Torino, donna uccisa in casa a pugni: fermato il marito

Una donna di 70 anni è stata trovata senza vita, ieri nel tardo pomeriggio, all'interno della sua abitazione, in un appartamento di via Crevacuore 41 a Torino. A trovare il corpo è stato il marito, rincasando. L'uomo ha subito dato l'allarme al 118 e al 112. Aveva una ferita alla testa, ma nell'abitazione non c'erano tracce né di colluttazione né di intrusioni. Dopo un accurato sopralluogo nella casa, il marito è stato ascoltato dai carabinieri della Compagnia Torino Mirafiori. Questa mattina alle 5, l'uomo ha confessato di aver ucciso la moglie a pugni al culmine di una lite. Il marito 70enne è stato sottoposto a fermo di indiziato del delitto di omicidio, emesso dalla Procura della Repubblica di Torino.

La vittima è Santina Lodi, uccisa con almeno cinque pugni dal marito Ruggiero Lodola, 70 anni. Lodola, durante la confessione non ha spiegato i motivi dell'omicidio, ha solo detto che da tempo tra i due c'erano dei dissidi. Dopo averla uccisa è uscito di casa, secondo il suo racconto per "sbrigare delle commissioni". I carabinieri credono invece che sia uscito, dopo aver lavato i vestiti insanguinati, per poi simulare il ritrovamento del cadavere e lanciare l'ipotesi di una rapina finita male. Il piano è fallito e l'uomo, all'alba ha ceduto confessando il delitto.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, pietra d'inciampo danneggiata da vandali

Shoah, sfregiata pietra d'inciampo a Milano. Sala: "Non ci piegheremo"

Deturpata con un oggetto metallico la targa dedicata a Angelo Fiocchi

Udienza per Fabrizio Corona su sequestro soldi e casa

Corona, pm ai giudici: "Ridategli 1,8 milioni, ma non la casa"

L'avvocato dell'ex re dei paparazzi: "Si è comportato da sciamannato ma non è un delinquente"

Pericolo valanghe in Alta Val Venosta: evacuato un hotel

Situazione critica nella provincia di Bolzano, allerta di grado 5