Martedì 04 Ottobre 2016 - 18:15

Mps, Carrai querela De Bortoli. Lui: Errore mio ma serve chiarezza

Al centro dello scontro il passaggio da Viola a Morelli nel ruolo di amministratore delegato della banca

Mps, Carrai querela De Bortoli. Lui: Errore mio ma serve chiarezza

Scontro tra Carrai e De Bortoli sulla vicenda Monte dei Paschi. "Nella giornata di oggi provvederò a presentare, a tutela della mia immagine, querela nei confronti dell'ex direttore del 'Corriere della Sera' dott. Ferruccio de Bortoli il quale, in una personale ricostruzione della vicenda Mps ha scritto che io avrei annunciato all'ex Amministratore Delegato della banca dott. Viola la sua sostituzione con un sms", dichiara l'imprenditore Marco Carrai in una nota relativa a un articolo pubblicato ieri dal quotidiano. "La notizia è totalmente falsa. Provvederò a ritirare immediatamente la querela non appena il dott. de Bortoli riterrà di riconoscere il suo errore", prosegue Carrai.

"L'errore è mio. Da una verifica con il destinatario, l'sms di Carrai risulta inviato dopo la telefonata di Padoan", ammette l'ex direttore del Corriere della Sera. "La domanda che formulavo nel mio articolo resta però legittima e colgo l'occasione per rivolgerla al dottor Carrai. Mi aspetto una risposta ugualmente sincera. Qual è il suo ruolo nella vicenda Monte Paschi e, in particolare, nella sostituzione di Viola con Morelli?", rilancia infine De Bortoli.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Workshop del Consiglio per le Relazioni Italia-Usa

Fca, record utile e investor day. Marchionne: stessi tempi uscita

L'amministratore delegato.di Fca annuncia la presentazione di un piano industriale per il 2018-2022

Brussels, riunione ministri delle finanze EU

Giovani, crescita, meno tasse: ricetta Padoan per bilancio 2018

Il ministro dell'Economia spiega i punti principali della norma per l'anno 2018

Unicredit bank logo is seen in the old city centre of Siena

Attacco hacker contro Unicredit, password clienti non a rischio

Una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata appena individuata una seconda intrusione avvenuta nei mesi di giugno e luglio 2017

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Lo storico programma di grafica non verrà eliminato: "Ha ancora tanti fan"