Martedì 04 Ottobre 2016 - 18:15

Mps, Carrai querela De Bortoli. Lui: Errore mio ma serve chiarezza

Al centro dello scontro il passaggio da Viola a Morelli nel ruolo di amministratore delegato della banca

Mps, Carrai querela De Bortoli. Lui: Errore mio ma serve chiarezza

Scontro tra Carrai e De Bortoli sulla vicenda Monte dei Paschi. "Nella giornata di oggi provvederò a presentare, a tutela della mia immagine, querela nei confronti dell'ex direttore del 'Corriere della Sera' dott. Ferruccio de Bortoli il quale, in una personale ricostruzione della vicenda Mps ha scritto che io avrei annunciato all'ex Amministratore Delegato della banca dott. Viola la sua sostituzione con un sms", dichiara l'imprenditore Marco Carrai in una nota relativa a un articolo pubblicato ieri dal quotidiano. "La notizia è totalmente falsa. Provvederò a ritirare immediatamente la querela non appena il dott. de Bortoli riterrà di riconoscere il suo errore", prosegue Carrai.

"L'errore è mio. Da una verifica con il destinatario, l'sms di Carrai risulta inviato dopo la telefonata di Padoan", ammette l'ex direttore del Corriere della Sera. "La domanda che formulavo nel mio articolo resta però legittima e colgo l'occasione per rivolgerla al dottor Carrai. Mi aspetto una risposta ugualmente sincera. Qual è il suo ruolo nella vicenda Monte Paschi e, in particolare, nella sostituzione di Viola con Morelli?", rilancia infine De Bortoli.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manovra, con Milleproroghe nuovo stop al servizio Flixbus

Manovra, con Milleproroghe nuovo stop al servizio Flixbus

La piattaforma serve oltre 3 milioni di italiani attraverso le aziende locali

Mark Fields lascia la carica di ceo

Ford, Mark Fields lascia la carica: James Hakett nuovo ceo

Fields ha deciso di ritirarsi da Ford sopo una carriera di successo

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Gruppo di lavoro lanciato dal ministro Schaeuble con l'omologo Le Maire