Mercoledì 22 Giugno 2016 - 17:15

Mastella: No Gay Pride a Benevento, è volgare e pacchiano

E sul vitalizio dice: "Mi togliete quello e vado alla Caritas pure io, chiedo l'elemosina"

Mastella: No Gay Pride a Benevento, è volgare e pacchiano

"Un Gay Pride a Benevento? No, possono farlo da altre parti, perché proprio a Benevento? E' volgare, pacchiano". Queste le parole di Clemente Mastella, neosindaco di Benevento, a La Zanzara su Radio 24. "Bisogna rispettare i gay - aggiunge Mastella - però le cose così come il Gay Pride, non ne capisco il senso. Non mi piace".

IL VITALIZIO INDISPENSABILE. "Il mio vitalizio? Quei soldi mi servono, ho sei nipoti e tre figli, tra cui una ragazza adottiva", ha aggiunto Mastella, che prende un vitalizio di 9.600 euro al mese. "Mi togliete quello - aggiunge - e vado alla Caritas pure io, chiedo l'elemosina. Poi se li vogliono tagliare li taglino pure". "Intanto - dice ancora Mastella - ho rifiutato l'indennità da sindaco, sono 4mila euro che saranno messi in un fondo per la povera gente. Quei soldi invece De Magistris se li piglia".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Il governo di Conte parte con lo scetticismo degli industriali

Nulla di quanto è stato paventato dal neo premier è in linea con i desiderata di Confindustria, nemmeno Tav e Tap, eppure Di Maio e Salvini non sembrano preoccuparsi

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Governo, Conte è il nuovo premier. Il giurista accetta l'incarico con riserva

Di Maio esulta: "Inizia la terza Repubblica". Lega: "Pronti a partire"

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, M5S si divide su Conte premier. Di Maio: "Resta il nostro candidato". Carelli: "Potrebbe saltare"

Si attende la decisione di Mattarella. Il prof indicato da Lega e M5S per l'incarico a presidente dei Consiglio finito nella bufera per le presunte irregolarità nel suo curriculum

Trasmissione televisiva 'in 1/2 ora'

Governo, chi è Paolo Savona: l'economista anti euro

È stato direttore della Banca d'Italia e di Confindustria. È lui il nome indicato da Salvini e Di Maio per il Mef