Il Leone d'Oro è andato a "L’événement", mentre "È stata la mano di Dio" ha conquistato il Gran Premio della giuria

Venezia

Venezia 78, la cerimonia di chiusura del festival

La 78esima Mostra Internazionale del cinema di Venezia si è conclusa ieri sera con le premiazioni. A trionfare con l’assegnazione del Leone d’Oro per il miglior film è stata la regista francese Audrey Diwan con “L’événement“, film che affronta il tema dell’aborto in Francia nel 1963, argomento sempre più di attualità in un momento storico come questo. 

A Venezia, Paolo Sorrentino emozionato

Si è aggiudicato il Gran Premio della giuria, invece, Paolo Sorrentino con “È stata la mano di Dio”, che ha portato a casa anche il Premio Marcello Mastroianni a un attore emergente, consegnato a Filippo Scotti. Il regista premio Oscar non ha nascosto la sua soddisfazione e l’emozione per il premio mentre il Leone d’argento per la miglior regia è andato a Jane Campion per “The power of the dog“.

paolo-sorrentino

Paolo Sorrentino

Le migliori interpretazioni premiate dalla giuria, presieduta dal regista sudcoreano Bong Joon-ho, sono state quelle di Penelope Cruz per “Madres Paralelas” di Pedro Almodóvar, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, e di John Arcilla per “On the Job: The Missing 8” di Erik Matti, Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile.

Di seguito i principali premi della 78esima edizione della Mostra Internazionale del cinema di Venezia:

– Leone d’oro per il miglior film: “L’événement” di Audrey Diwan

– Gran premio della giuria: “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino

– Leone d’argento per la miglior regia: Jane Campion per “The power of the dog

– Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Penelope Cruz per “Madres Paralelas

– Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: John Arcilla per “On the Job: The Missing 8

– Miglior sceneggiatura: Maggie Gyllenhaal per “The lost daughter

– Premio Marcello Mastroianni (a un attore emergente): Filippo Scotti per “È stata la mano di Dio

– Premio speciale della giuria: “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

– Miglior film della sezione Orizzonti: “Pilgrims” di LaurynasBareiša

– Premio Leone del futuro per la miglior opera prima: “Imaculat” di Monica Stan e George Chiper-Lillemark.

QUI TUTTI I PREMI 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata