Venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic e Now torna la serie tv dai toni fantasy e psichedelici. New entry, l’attrice Sophie Okonedo  

Buone notizie per gli appassionati di “Britannia”, la serie a cavallo tra storia e fantasy. Su Sky Atlantic e in streaming su Now Tv tornano le avventure del popolo romano durante le invasioni della Britannia, la mitologica terra celtica popolata da mistici e druidi e governata da magiche profezie. L’appuntamento con la terza stagione è per venerdì 17 settembre alle ore 21.15.

sophie-okonedo, britannia

Sophie Okonedo

“Britannia”, la trama della terza stagione

La trama segue il finale degli ultimi episodi: Aulo è riuscito a dividere i Druidi e a prendere possesso di Isca, dove si trova il lago delle Lacrime, il posto su cui marcia la Cait (ovvero, colei che secondo la profezia lo sconfiggerà). La Prescelta ha finalmente abbracciato il suo destino ed è pronta a difendere il suo popolo, ma è sparita e la cosa irrita Lokka.

Intanto in Britannia arriva Hemple, nuova e misteriosa forza oscura, ma soprattutto moglie del Generale, giunta a verificare con i propri occhi a che punto è la missione del marito. Amena, regina dei Cantiaci, si ritrova così al centro di un ménage à trois potenzialmente letale mentre Phelan è concentrato sulla lotta di potere con la sorella Kerra. Divis riceve un nuovo e odiato compito e Veran va alla ricerca di risposte nell’oltretomba.

Britannia”, l’historical drama targato Sky Original, ideato da Jez Butterworth, accoglie nel cast l’attrice inglese Sophie Okonedo, 53 anni, già vista in  “Hotel Rwanda” e “Ratched”. Va ad affiancare Nikolaj Lie Kaas che interpreta sempre Divis il druido (“The Killing”), Eleanor Worthington Cox (“Action Point”) nei panni di Cait, David Morrissey ovvero Aulo Plauzio e Mackenzie Crook sempre nel ruolo di Veran.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata