Proroga stato d'emergenza, Salvini: "Ci opporremo dentro e fuori dal Parlamento"

Il leader della Lega: "Solo l'annuncio ha provocato danni miliardari"

La proroga dello stato di emergenza per il coronavirus fino a fine anno "sarebbe una follia: ci opporremo dentro e fuori il Parlamento, perché gli italiani non vengano tenuti sotto sequestro per altri sei mesi". Queste le parole del leader della Lega, Matteo Salvini, parlando fuori dal consolato turco a Milano. "Non ci sono motivazioni mediche, scientifiche per tenere sotto sequestro i cittadini italiani fino a fine anno: sarebbe il massacro della nostra economia e solo l'annuncio di questa proroga ha già provocato danni miliardari", ha dichiarato Salvini che ha poi rincarato la dose contro l’esecutivo: "Mi viene il dubbio che al governo non ci siano solo incapaci ma qualcuno che ha l'obiettivo di svendere le aziende del paese altrimenti non si spiega questa sequela di errori: autostrade, Ilva, Alitalia, stato di emergenza. È surreale".