Il leader della Lega si era detto "preoccupato" per la situazione del Paese: da Draghi conferma di no a nuove tasse

Matteo Salvini, leader della Lega ha lasciato  palazzo Chigi, dove molto ha incontrato premier Mario Draghi. Questa mattina il segretario federale aveva chiesto un incontro urgente con il presidente del Consiglio “perché “preoccupato dalla situazione del paese”. Un’ora di colloquio nel quale anno parlato di attualità e dei prossimi provvedimenti economici. Tra le altre cose, Draghi e Salvini hanno confermato l’intenzione di non aumentare le tasse. Il leader della Lega ha sottolineato l’esigenza di ritrovare al più presto un clima di unità e concordia nel Paese, a partire dalle forze politiche. Lo riferisce la Lega che spiega come Salvini abbia  formulato al Presidente Draghi una proposta di ‘pacificazione nazionale’ a nome di tutto il centrodestra. 

Green pass, Salvini: “Impensabile lasciare a casa anche un solo poliziotto”

“È impensabile lasciare a casa anche un solo poliziotto, soprattutto dopo l’impegno e i sacrifici degli ultimi mesi. Le forze dell’ordine hanno lavorato con coraggio e professionalità anche nei momenti più duri della lotta al Covid, senza vaccini e con i contagi in salita, rischiando la propria salute. Meritano rispetto e gratitudine, non complicazioni” aveva detto il leader della Lega Matteo Salvini dopo la denuncia di alcuni sindacati che parlano di 30% di poliziotti non vaccinati in alcuni reparti mobili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata