Valori intorno ai 35 gradi al Centro-Sud, possibili punte di 40 in Sardegna

La pressione atmosferica sul Mediterraneo centro-occidentale è in aumento per via della risalita del promontorio nord africano che, soprattutto da metà settimana, occuperà tutta l’area, Italia compresa. Nel frattempo le nostre regioni settentrionali, e inizialmente anche parte di quelle centrali, saranno ancora interessate da correnti perturbate che manterranno un cielo in gran parte nuvoloso con occasionali precipitazioni. La massa d’aria calda proveniente dall’entroterra africano – affermano i meteorologi di Meteo Expert -, comincerà a invadere le regioni meridionali riportando le temperature sopra i 30 gradi, poi, risalendo gradualmente verso nord, determinerà un’intensificazione del caldo al Centro e successivamente anche al Nord.
 
Nella seconda parte della settimana le temperature raggiungeranno valori intorno ai 35 gradi al Centro-Sud, ma con possibili punte vicine ai 40 gradi in Sardegna. Questa nuova ondata di caldo potrebbe cominciare ad attenuarsi all’inizio della prossima settimana a partire dal Nord, a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica accompagnata da aria più fresca.
 
 
 
PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE 
 
Nubi al Nord, Umbria, Marche e rilievi Toscani, con possibili isolate piogge su Alpi, Appennino e settore dell’alto Adriatico. Qualche temporale non escluso nel pomeriggio fra Umbria e Marche, in serata in prossimità delle coste dell’alto Adriatico. Sul resto del Paese tempo più stabile e soleggiato.
Temperature massime in generale aumento, ma ancora sotto la media in molte zone del Nord e sulle Marche: valori per lo più tra 20 e 24 gradi al Nord, tra 22 e 28 gradi al Centro, tra 26 e 30 gradi al Sud e sulle Isole dove non si escludono locali picchi leggermente più elevati.  Venti deboli con locali rinforzi da sud. Mari in generale poco mossi; localmente mossi i mari meridionali.
 
 
 
PREVISIONI PER DOMANI, MARTEDÌ 31 MAGGIO
 
Prevalenza di tempo soleggiato al Centro-Sud, con al massimo qualche velatura passeggera e degli addensamenti sui monti, specie fra Umbria e Marche dove saranno possibili brevi rovesci pomeridiani. Nubi sparse e localmente compatte al Nord, con possibili isolate piogge al mattino su parte della pianura e a ridosso delle Alpi occidentali, nel pomeriggio e sera più che altro sui rilievi, anche sotto forma di rovesci o temporali.
Temperature in aumento, sia nelle minime che nelle massime. Valori pomeridiani vicini alla norma al Nord, superiori alle medie stagionali al Centro e soprattutto al Sud, con punte oltre i 30 gradi su Puglia e Calabria, fino a 33-34 gradi nelle aree interne di Sardegna e Sicilia. Venti per lo più deboli e a prevalente regime di brezza con locali rinforzi da Sud fra Ionio e Adriatico. Mari poco mossi o localmente mossi.
 
 
PREVISIONI PER MERCOLEDÌ 1 GIUGNO
 
Sulle regioni peninsulari e insulari tempo soleggiato. Al Nord il cielo si presenterà irregolarmente nuvoloso, con una nuvolosità più densa in corrispondenza delle Alpi dove, solo localmente, saranno possibili brevi piogge.
Temperature in aumento, più sensibile al Nord e sulla Sardegna. I valori tendono quasi ovunque a riportarsi al di sopra della norma, con massime fino a 28-30 gradi al Nord, fino a 32-33 gradi nelle aree interne peninsulari, punte prossime ai 35 gradi su Sicilia e Sardegna. Venti: per lo più deboli e a prevalente regime di brezza. Mari: calmi o poco mossi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata