Conte con Al Serraj
Libia, manovra e riders, gli eventi da non perdere di lunedì 12 novembre

LaPresse e upaday presentano gli eventi da non perdere di lunedì 12 novembre 2018

Palermo, conferenza sulla Libia  -  Si apre a Palermo la conferenza sulla Libia organizzata dal governo italiano. Sarà Giuseppe Conte in persona ad accogliere i partecipanti. Ma rispetto alle previsioni, le presenze si stanno assotigliando per numero e importanza. Si sperava in Trump (che è a Parigi) e in Putin (Conte è stato a trovarlo l'altra settimana), niente da fare. Non ci sarà Macron (la politica francese sul tema continua a essere lontana da quella italiana) e niente Merkel. E di ieri l'annuncio che non verrà uno dei principali leader libici il maresciallo Khalifa Haftar capo dell'Esercito Nazionale e comandante della Cirenaica. Alla fine sarà presente solo  il Presidente del Governo di Accordo Nazionale della Libia, Fayez al Serraj (nella foto con Conte). Si teme che la montagna abbia partorito un topolino.

Bilancio -  A Montecitorio, dalle 10, le Commissioni Bilancio di Camera e Senato, continuano le audizioni sulla legge di Bilancio. Sentiranno, nell'ordine: Istat, Corte dei Conti, Ufficio Parlamentare di Bilancio, Anci e Upl (Comuni e Province), Confindustria, R.Ete imprese, Abi (banche), Ance e Confedilizia (costruttori). Quasi tutti sono già stati sentiti un mese fa e dissero che la manovra non andava bene. Adesso, dopo che anche Tria ha ammesso che i numeri della crescita andranno forse rivisti perché non più corrispondenti alla realtà, è probabile che i "no" siano ancora più netti. Ma il governo, che il 13 deve rispondere alla Ue, va avanti per la sua strada.

Dl anticorruzione - Sempre alla Camera, dalle 10, le Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia sentiranno in audizione diversi soggetti: Anm (Assoiazione Nazionale Magistrati) Unione delle camere penali italiane (avvocati), presidente e procuratore generale della Corte di Cassazione. Probabile si parli di prescrizione e dell'articolo che, a partire dal 2020, dovrebbe bloccarla dopo il primo grado del processo. Anche qui molte e pesanti critiche dal mondo della giustizia. Gli avvocati hanno minacciato lo sciopero della categoria.

L'Inps apre le porte ai riders - L'Inps apre le porte ai riders. Il presidente Tito Boeri ha fatto sapere ai ciclofattorini italiani che, oggi, tra le 15 e le 17, sono attesi nelle sedi Inps di di Milano, Torino, Roma, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo "per chiarire ogni vostro dubbio riguardo alle tutele e ai versamenti contributivi dei datori di lavoro e dei lavoratori previsti per il vostro contratto. Sarà un’ottima occasione per acquisire consapevolezza sulle prestazioni cui avete oggi diritto, su come richiederle e sulle future prestazioni pensionistiche associate ai vostri versamenti”. Ma sul tavolo del ministro Luigi Di Maio è aperta la vertenza tra i riders e le società che li hanno utilizzati finora rifiutandosi di assumerli. La trattativa si annuncia complessa e di difficile soluzione.

Centenario prima guerra mondiale - Continuano a Parigi i festeggiamenti per il centenario della fine della prima Guerra mondiale. Sono presenti 72 capi di Stato e di Governo. Per l'Italia c'è il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Ieri le celebrazioni. Oggi il Forum per la Pace: un convegno mondiale per riflettere sugli errori che portarono a un conflitto che durò oltre 4 anni e fece 8 milioni di morti. Trump non ha partecipato.

Ennio un maestro - Alle 17,30, al teatro Quirino, a Roma (Via delle Vergini 7) viene presentato il "Ennio un Maestro" sulla vita e le opere del grande maestro Ennio Morricone che ha appena compiuto 90 anni. Sarà presente il festeggiato, l'uomo che ha composto le musiche originali di oltre 500 film che, si può dire, è la personificazione stessa  della musica per il cinema. A parlare di lui e con lui ci saranno i registi Giuseppe Tornatore e Giuliano Montalto e i giornalisti Gino Castaldo, Piera Detassis e Vincenzo Mollica.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata