Le indagini, coordinate dai pm livornesi, hanno accertato la sproporzione delle entrate degli indagati rispetto a quelle dichiarate

(LaPresse) Sequestro preventivo, a Livorno, nei confronti di cinque persone indagate per usura, già arrestate lo scorso settembre. Le indagini, coordinate dai pm livornesi, hanno accertato la sproporzione delle entrate degli indagati rispetto a quelle dichiarate, per un valore di circa 650.000 euro. Guardia di Finanza e Carabinieri hanno quindi sequestrato: 90.000 euro in contanti, 28 orologi di lusso, un’imbarcazione, auto e moto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata