L'operaio del centro di Torrazza Piemonte è stato condannato per direttissima a 14 mesi di carcere

Arrestato per furto dai carabinieri di Cavagnolo (Torino) un dipendente del centro Amazon di Torrazza Piemonte, nel Canavese. L’uomo, secondo gli investigatori, si incollava al corpo con il nastro adesivo smartphone e orologi per poi rubarli. Il valore complessivo della refurtiva ritrovata è di 11 mila euro: l’operaio aveva compiuto diversi furti legandosi a caviglie e petto il materiale da rubare. E’ stato condannato per direttissima a 14 mesi di carcere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: