Apre a Torino il 9 dicembre: 15 mila metri quadri e 100 aziende del made in Italy 'verde'

Il primo centro commerciale verde al mondo, Green retail park, dedicato al tema del rispetto e della sostenibilità. Si chiama ‘Green Pea’, il progetto di Oscar Farinetti che apre a Torino il 9 dicembre (di fianco a Eataly). Oltre 15mila metri quadri, 100 aziende del made in Italy ‘verde’ e cinque piani dedicati a prodotti sostenibili e rispettosi della terra, con l’obiettivo di riuscire a cambiare il rapporto con l’energia, il movimento, la casa, l’abbigliamento e il tempo libero. Nel progetto del ‘pisello verde’ (simbolo del rispetto: rotondo come la Terra e verde come dovrebbe essere il nostro Pianeta) sono stati investiti 50 milioni di euro e la nuova struttura creerà oltre 200 nuovi posti di lavoro. Si parla di 66 negozi, un museo, 3 luoghi di ristorazione, una piscina, una spa e un club dedicato all’Ozio creativo, per un totale di 72 luoghi.

Nella visione di Oscar Farinetti “è compito dei mercanti occuparsi di arrivare a un consumo diverso”, di organizzarsi per produrre e progredire ma in armonia con il Pianeta. E l’evoluzione è un po’ il concetto che si trova alla base dello spazio: “Al suo interno infatti ci sono anche aziende ‘imperfette’ – spiega Farinetti – che non raggiungono il 100% di sostenibilità con i loro prodotti ma questo luogo si evolverà in base alle invenzioni di volta in volta”. Perchè se è vero che la perfezione non esiste, l’obiettivo è “creare un grande e meraviglio compromesso per arrivare il prima possibile vicino alla perfezione”. In Italia sarà uno solo e a Torino perchè “qui è sempre andato tutto bene”, sorride Farinetti e perché “è una città creativa”. “Con questa operazione di rinascimento, prendiamo la sfortuna di aprire in mezzo al Covid e la facciamo diventare una ‘serendipity'” e “spero diventi fiore occhiello per Torino nel mondo”. Per il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, si tratta di “un momento importante” perché “se può essere un po’ una sfortuna per un imprenditore aprire in questo momento difficile, per noi istituzioni è una fortuna perché da qui arriva un messaggio di speranza”. Presente all’inaugurazione anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino, e il velista Giovanni Soldini.
All’interno di Green Pea spazio anche all’e-Village, la vetrina ‘verde’ di oltre 1.300 metri quadrati di Fca per promuovere la vision del Gruppo per la mobilità sostenibile. Secondo Olivier Francois, presidente di Fiat (fresca di nuovo lancio della 500 elettrica) si tratta del luogo “perfetto per i gioielli green di Fca. Perché è un luogo innovativo, dove noi potremo raccontare il nuovo volto della mobilità”. In esposizione oltre al concept Fiat Centoventi, si trovano Jeep Renegade ibrida plug-in e il prototipo dell’Alfa Romeo Tonale, il primo suv compatto del Biscione, che arriverà nel 2021.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata