Il consulente regionale della campagna vaccinale annuncia la novità: "Lo spostamento sia per una ragione importante"

“Dal 25 giugno in Lombardia si potrà spostare la seconda dose di vaccino con un preavviso di 7 giorni”. Lo annuncia Guido Bertolaso, consulente della campagna vaccinale anti Covid di Regione Lombardia, durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia a Milano. Lo spostamento, ha aggiunto, “mi auguro che sia per una ragione importante, quando è il caso necessario e non per andare a cena con quello o al lago con questo: ci affidiamo al buon senso dei cittadini anche per non creare problemi alle Ats sulle agende di luglio”.

Bertolaso: “All’8/8 75% lombardi con prima dose e 62% immunizzati”

 L’ex capo della Protezione civile ha poi spiegato che, secondo le previsioni, l’8 agosto 3 lombardi su 4 avranno ricevuto la prima dose di vaccino. “Considerando i 9 milioni di cittadini vaccinabili, il 75% della popolazione lombarda avrà ricevuto la prima dose e il 62% avrà fatto il ciclo completo”, le parole di Bertolaso. 

Italy Lombardy Region

Italy Lombardy Region

Moratti: “Ai primi di luglio in Lombardia immunità comunità”

 Prima di Bertolaso ha parlato anche la vicepresidente della Lombardia: Letizia Moratti ha annunciato il raggiungimento, ai primi di luglio, dell’immunità di comunità nella Regione. “I numeri sono positivi, a oggi siamo a 7,7 milioni di somministrazioni, lunedì raggiungeremo le 8 milioni con un andamento che ci dà 100mila somministrazioni al giorno: continuiamo a ritenere di raggiungere l’immunità di comunità nei primi di luglio, quando Biden lo annuncerà per gli Stati Uniti, nonostante non abbiamo avuto lo stesso numero di vaccini”, ha dichiarato la vicepresidente e assessore al Welfare. 

La Lombardia sarà la prima regione a sequenziare tutti i tamponi positivi: abbiamo 15 laboratori già attivi, 3 autorizzati e 12 in fase di autorizzazione. Ora sequenziamo il 25% dei tamponi, a regime arriveremo al 100%”, ha poi aggiunto Moratti, sottolineando che il sequenziamento “è importante per l’analisi delle varianti che a oggi in Lombardia sono per il 68% variante inglese, l’1,7% indiana, l’1,1 la brasiliana e lo 0,3% sudafricana”.

Fontana: “Numeri ottimi, Rt a 0,67: cauto ottimismo”

Presente a Palazzo Lombardia anche il governatore Attilio Fontana, che ha fornito una serie di numeri che lo inducono ad essere cautamente ottimista. “Sono orgoglioso di potere dire che la campagna vaccinale sta funzionando, ora siamo intorno a 7,6 milioni di dosi, un lombardo su quattro completato il ciclo vaccinale. Il 10 luglio raggingeremo i 10 milioni di somministrazioni”, ha dichiarato il presidente della Lombardia.”La vaccinazione – ha continuato Fontana – ha contribuito a creare numeri ottimi, il tasso d’incidenza è sceso al 15,6, l’Rt a 0,67, sono scesi anche i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva rispettivamente dell’8% e del 7%. Sono dati che ci inducono a grande soddisfazione e a un cauto ottimismo: ora dobbiamo insistere su quelle persone che non hanno aderito ancora alla campagna vaccinale”.  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata