Regioni in ordine sparso: c'è chi apre le prenotazioni per i futuri sposi, chi per i maturandi. Moratti: 43.259 per la fascia 12-15 anni

Vaccini liberi tutti. Con giugno scatta l’operazione “spallata” al covid annunciata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. A partire da domani infatti le Regioni potranno prendere le prenotazioni per tutte le fasce di età. Via libera anche per i 12-15enni, ovviamente con il benestare dei genitori, dopo l’ok di Ema prima ed Aifa poi alla somministrazione del siero Pfizer per questa specifica categoria. Un passo essenziale per permettere la riapertura delle scuole a settembre con maggiore sicurezza. Le Regioni però continuano a muoversi in ordine sparso fra chi decide di vaccinare i maturandi, chi punta sugli Open Day e chi, come la Toscana, pensa ai futuri sposi con 500 coppie che nel giorno della festa della Repubblica, pubblicazioni alla mano, hanno prenotato la loro dose da effettuare in vista delle nozze. In totale i vaccini previsti per questo mese sono 20 milioni contro i 17 giunti in Italia a maggio. A Pratica di Mare sono state preparate per la successiva distribuzione sul territorio 370mila dosi di Johnson&Johnson. L’invito da parte degli esperti è quello di aderire in massa senza avere tentennamenti, relativi soprattutto alla scelta del siero. “I vaccini sono tutti uguali, evitiamo di confondere le persone”, argomenta Matteo Bassetti infettivologo dell’Ospedale San Martino di Genova.

Il bollettino del primo giugno

Intanto i dati relativi all’andamento della pandemia in Italia continuano ad essere soddisfacenti. Nelle ultime 24 ore i decessi per covid sono stati 62 e i tamponi positivi 2897 su 222.272 test effettuati per un tasso di positività dell’1,2%. Continua a calare pure la pressione sugli ospedali. In terapia intensiva si registra un saldo fra ingressi e uscite pari a -56 che porta il totale dei malati ricoverati a 933. In flessione anche il numero dei pazienti nei reparti covid, sono 334 in meno rispetto a ieri per un totale di 5.858. Solo una regione, la Lombardia, supera la soglia dei 500 contagi (519), segue la Campania a 388.

I dati sulle prenotazioni

“Prenotazioni 12-29 anni oltre 400mila. Successo per le prenotazioni alla campagna anti Covid per la fascia 12-29 anni, avviata ieri sera. Alle 10.45 di questa mattina si sono già raggiunte 406.231 prenotazioni”. Così la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti in un post su Facebook in cui specifica che le adesioni sono 43.259 per la fascia 12-15 anni, 123.576 per la fascia 16-20 e 239.396 per la fascia 20-29 anni”. “Anche questi dati rispecchiano l’entusiasmo dei cittadini, in particolare dei giovani e delle loro famiglie, che giustamente vedono nella vaccinazione l’opportunità di tornare a vivere la loro quotidianità in sicurezza per sé e per gli altri, oltre che di ripristinare le normali frequentazioni familiari. Uno straordinario esempio di senso civico che assume ancor più valore per la giovanissima età dei testimoni di questo ‘ultimo miglio’ della campagna vaccinale di Regione Lombardia. Possiamo guardare al traguardo del 30 luglio per ultimare almeno con la prima dose tutti i cittadini lombardi che ne hanno diritto e che avranno aderito”, conclude Moratti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata