Così il direttore generale del Policlinico dopo il decreto del governo

(LaPresse) “Tra infermieri, tecnici e operatori socio sanitario all’Ospedale San Martino di Genova dopo il decreto abbiamo avuto una richiesta di una cinquantina di vaccinazioni su 400 persone. Abbiamo tempo fino all’8 aprile per comunicare, noi e gli ordini professionali, chi sono i non vaccinati, poi sarà la Regione Liguria a valutare con la Asl di competenza attraverso il proprio medico eventuali motivi per cui un dipendente non si è vaccinato e pensare ad un’eventuale ricollocazione”. Così a LaPresse il direttore generale del Policlinico San Martino Salvatore Giuffrida ha paralto della ‘conversione’ del personale non ancora vaccinato. “Alcuni pensano che il vaccino abbia controindicazioni tali da preferire di non farlo – ipotizza il dg – altri forse lo rifiutano a priori”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata