Parla Cecilia Muraro, rappresentate di Adl Cobas alla manifestazione dei lavoratori dello spettacolo

“Oggi è un anno che siamo chiusi. La ripartenza deve essere con un lavoro vero, con tutele e diritti”. Lo dice Cecilia Muraro, rappresentate di Adl Cobas alla manifestazione dei lavoratori dello spettacolo che si è tenuta a Bologna questo pomeriggio.”Non deve essere una falsa partenza come quella dell’estate o una ripartenza dove c’è ancora lavoro nero o lavoratori sfruttati”, aggiunge Muraro che poi conclude: “Siamo qui per chiedere un tavolo vero di riforma per lo spettacolo, uno dove non ci sia solo Franceschini, ma anche il Mise e il ministero del Lavoro: parliamo di lavoro nella cultura”.Un pensiero è stato rivolto a Omar Rizzato, imprenditore veneto del mondo dello spettacolo che, la scorsa settimana, si è tolto la vita. A leggere una lettera a lui dedicata Flavia Tommassini del Tpo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata