Mancano soprattutto i turisti, in crisi anche il settore della manutenzione delle imbarcazioni

(LaPresse) La città di Venezia è quasi spettrale, deserta, senza turisti e con poche persone in giro. I gondolieri sono disperati: il giro d’affari è quasi completamente azzerato. “Sono quattro turni che non lavoro, cioè 20 giorni che non guadagno nulla. La perdita non è quantificabile” spiega un gondoliere. “Sono circa 13-14 mesi che non si lavora, Venezia è praticamente disabitata – racconta Maurizio Carlotto, vicepresidente dell’Associazione dei gondolieri – Noi lavoravamo tre giorni, con 25 persone al giorno. Quest’anno lavoriamo un giorno ogni cinque”. A restare senza lavoro sono anche i cantieri che si occupavano di risistemare le gondole: “Eravamo uno dei pochi cantieri a fare manutenzione” aggiunge Lorenzo Della Toffola dello Squero San Trovaso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata