Domenica 18 Marzo 2018 - 14:15

Icardi travolge la Sampdoria. Grande Inter: 5-0 a Marassi

Quattro gol del centravanti che si sblocca e sale a quota 103 in carriera. Blucerchiati quasi inesistenti

Sampdoria vs Inter

Icardi e l'Inter travolgono (5-0) una Sampdoria inguardabile a Marassi. Il centravanti argentino che non segnava da mesi, si sblocca e ne fa quattro salendo a quota 103 in carriera. L'altra rete (quella che apre la goleada nerazzura) è di Perisic. In campo c'è una squadra sola, quella di Spalletti che sale a 55 punti in classifica. La Samp (che ha incassato 9 reti nelle ultime due partite) si ferma a quota 44. Nerazzurri tutti al di sopra della sufficienza con Icardi da 10. Nella Samp si salvano Zapata, Praett e il pubblico della Sud che sventola le sue bandiere fino all'ultimo minuto.

La partita di Marassi dura venti minuti. I primi, in cui la Samp (nonostante una serie di errori da parte di Ramirez) sembra in grado di tenere il campo. Poi l'Inter rompe gli indugi con Cancelo che imperversa sulla destra, un centrocampo che non ne perde una con Candreva e Rafinha e Icardi sempre in agguato. Viviano sbroglia una serie di situazioni complicate, c'è una serie di quattro calci d'angolo consecutivi, poi Cancelo mette un pallone delizioso in area e Perisic, di testa, segna l'1-0. La Samp va in barca e va anche a fondo. La seconda rete arriva su rigore (generoso) concesso da Tagliavento per atterramento di Rafinha da parte di Barreto. Icardi va sul dischetto, spiazza Viviano (miglior parargiori del campionato), si sblocca e segna il gol numero 100 in carriera alla vrde età di 25 anni.

I blucerchiati non riescono a reagire e prendono il terzo gol con un'invenzione di Icardi che, in mischia beffa tutti di tacco. In mezzo c'è un palo colpito di testa da Zapata, ma la Samp non è capace di mettere insieme nulla di meglio. L'Inter è in trance agonistico e Rafinha, al termine di un'azione condotta sull'asse Candreva-Gagliardini con respinta di Ferraro, tenta a sua volta il colpo di tacco. Viviano fa il miracolo e devia, ma non può nulla sulla ribattuta di Icardi.

Il secondo tempo è una formalità. La Samp prova a reagire, ma Icardi la convince che non è giornata. Errore di Barreto che respinge male. Icardi aggancia sulla destra e tira, la palla ha uno strano effetto e s'infila quasi all'incrocio dall'altra parte.

La partita finisce qui. La Samp bada a evitare il disastro e il pubblico di Marassi si segnala, ancora una volta, per la sua sportività: canti e sventolii di bandiere durano fino all'ultimo minuto.

Icardi - "Pungolati dalle parole di Spalletti? La qualità si è vista in questo match poi possiamo sempre migliorare. Il mister sa gestire questi momenti, ci ha provocato un po' ma abbiamo risposto". Mauro Icardi, grande protagonista con quattro gol nel largo successo ottenuto dall'Inter in casa della Sampdoria, ha commentato così la vittoria di Marassi ai microfoni di Premium Sport. "103 gol in Serie A nello stadio dove avevo esordito? Sono contento per questo traguardo, non me l'aspettavo - ha ammesso - Pensavo di farne uno o al massimo due ma non quattro. In questo stadio ho fatto il primo gol in Serie A e avevo anche già fatto un poker. Si vede che era destino che arrivassi a 103 a Marassi". L'argentino ha poi aggiunto che "ci voleva una partita così dopo la gara di sacrificio fatta con il Napoli. Oggi dovevamo fare noi il Napoli della situazione - ha concluso - abbiamo avuto il giusto approccio dal primo minuto e dal risultato si è visto".

Spalletti - "Mi è piaciuta la squadra, l'interpretazione della gara, la personalità contro un avversario difficile che in casa ha sempre fatto bene. Non abbiamo concesso niente, ha funzionato il collettivo, la palla oggi viaggiava a un'altra velocità: abbiamo giocato da squadra e volevamo la vittoria in tutti i modi". E' soddisfatto il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti al termine della gara dominata 5-0 in casa della Sampdoria. "E' servita la mia provocazione sulla mancanza di qualità? Io l'ho fatto per andare avanti, per avere un dialogo con i giocatori, poi se per voi è uno spunto per andare a creare dei dubbi e delle discussioni è una cosa vostra - ha aggiunto ai microfoni di Premium Sport - Il mio obiettivo è sempre quello di cercare di dare qualcosa di più e di dare forza ai giocatori. Non so quale sia il sistema per vincere ma conosco quello per perdere che è quello di fare sempre i complimenti a prescindere e di dire sempre bravi a tutti".

SAMPDORIA-INTER 0-5

Reti: pt 26' Perisic, 30' rig., 31', 44' Icardi; st 6' Icardi.

Sampdoria: Viviano; Bereszynski (33' pt Verre), Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto (9' st Regini), Torreira, Praet; Ramirez (5' st Caprari); Quagliarella, Zapata. A disp. Belec, Tozzo, Andersen, Alvarez, Strinic, Capezzi, Tessiore, Kownachi. All. Giampaolo.

Inter: Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D'Ambrosio; Brozovic, Gagliardini; Candreva (33' st Vecino), Rafinha (35' st Borja Valero), Perisic; Icardi (21' st Eder). A disp. Padelli, Berni, Lisandro, Karamoh, Santon, Dalbert. All. Spalletti.

Arbitro: Tagliavento.

Note: ammoniti Ramirez, Caprari (S), Rafinha (I).

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter vs Cagliari - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017 2018

Inter, guai per Gagliardini: lesione alla coscia, incerti tempi di recupero

Il centrocampista si era infortunato nel corso del match di campionato contro il Cagliari

Sampdoria - Bologna

Samp, Zapata trova punti d'oro per l'Europa. Bologna sfortunato

Il colombiano regala ai blucerchiati la vittoria a pochi secondi dalla fine. Partita non bella dominata dalle difese

Inter vs Cagliari - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017 2018

Inter cala il poker: 4-0 al Cagliari che vale il terzo posto

Dopo tre gare senza gol i nerazzurri di Luciano Spalletti passeggiano a San Siro contro i rossoblu sardi

FBL-ITA-SERIEA-ATALANTA-INTER

Inter, carica Spalletti: "Mi aspetto da tutti di più"

A San Siro contro il Cagliari bisogna vincere per guadagnare punti per la Champions