Martedì 31 Ottobre 2017 - 23:45

Grande Roma, regna il Faraone. Disgregato (3-0) il Chelsea di Conte

Superpartita di El Sharawy (doppietta) e gol di Perotti nella ripresa. I "blues" mai in partita. Ora i giallorossi vedono possibile il primo posto nel girone

Roma - Chelsea

Serata da regina europea per la Roma. I giallorossi battono 3-0 il Chelsea all'Olimpico e balzano in testa al girone C con 8 punti: gli ottavi sono davvero ad un passo. Notte di Halloween da incubo per Conte e i suoi Blues: ora il mister leccese torna sulla graticola.

Nel primo tempo un super El Shaarawy prima segna un gol alla Totti dopo 60 secondi, poi a fine frazione l'ex Milan è freddo sull'errore di Rudiger. Nella ripresa chiude i conti Perotti con un gran destro da fuori. Nelle formazioni iniziali giallorossi con il 4-3-3 solito e Dzeko-Elsha-Perotti davanti, mentre nei Blues Hazard e Pedro supportano Morata. Parte subito a tremila la gara con Bakayoko che strappa in mezzo e lancia Pedro contenuto da Jesus. Ma quando il cronometro non ha ancora fatto segnare il 1' l'Olimpico può già esplodere: El Shaarawy con una gemma batte Courtois: esterno destro al volo da fuori dopo una torre di Dzeko.

I Blues non ci stanno e replicano poco dopo, ma Alisson è attento sul tiro deviato di Hazard fuggito dalla trequarti. Ritmo altissimo da big match: Fazio e Morata duellano e Fabregas cerca con insistenza la corsa di Alonso. La Roma costruisce il gioco con calma, puntando sulle scorribande di Florenzi-Kolarov, mentre Nainggolan si fa notare per un tiro alto.

Gli uomini di CLIVE Champions League, Roma-Chelsea 3-0 | Il fotoraccontoonte, indemoniato come sempre in panchina, tengono il pallino del gioco ma faticano a creare occasioni: al 17' è decisivo un intervento acrobatico di Jesus. Hazard cerca di svegliare i suoi con un numero di tacco su Florenzi e un tiro incrociato, ma la conclusione dal limite è centrale e Alisson blocca sicuro. I giallorossi replicano con un guizzo di Perotti e un tiro di Florenzi, con palla che finisce altissima sopra la traversa.

Se il campione belga calcia ancora centrale da fuori, al 25' Morata si divora un gol semplice calciando alle stelle tutto solo davanti ad Alisson. Prima mezz'ora di partita giocata ad ottima intensità; i padroni di casa in difesa confermano la loro solidità ma latitano molto in fase offensiva, con Dzeko controllato bene da David Luiz.

I Blues però nella notte di Halloween devono fare i conti con un Faraone in versione regale. L'ex Milan prima spreca su invito del bomber bosniaco, poi sigla un clamoroso 2-0 al 36' colpendo da pochi passi su lancio da sinistra di Nainggolan. Evidenti le responsabilità qui dell'ex Rudiger che lascia sfilare un pallone letale e difficilmente controllabile da Azpilicueta.

Inglesi in difficoltà con lo stesso terzino spagnolo claudicante; nel finale di tempo il numero 1 giallorosso devia bene un destro da fuori di Alonso, mentre Bakayoko sfiora l'1-2 con un colpo di testa a lato di pochissimo.

Nella ripresa partono forte i giallorossi con Kolarov molto propositivo e Dzeko che devia largo su cross di Perotti dalla sinistra. Al 9' bella azione Perotti-Elsha con invito per il numero 9 giallorosso: il centravanti calcia alto di sinistro da buona posizione. Chelsea in bambola tatticamente e Conte se ne accorge: dentro Willian per un difensore Cahill. Morata, assai deludente stasera, ci prova da fuori: tiro debole e a lato. Poco dopo l'ora di gioco è tripudio all'Olimpico. Kolarov ruba palla in mediana e trova Perotti: l'argentino si accentra da sinistra e lascia partire un destro che si infila nell'angolino alla destra di Courtois. E il 3-0 per i padroni di casa.

Davvero troppo molli gli inglesi che non sembrano una squadra di Conte. E la Roma al 23' potrebbe fare anche poker, ma Perotti da pochi passi grazia Courtois su cioccolatino di Dzeko. Il bosniaco ci prova anche poco dopo, ma la sua conclusione è larga. Alla mezz'ora dentro Manolas, Gerson (per un applauditissimo El Shaarawy) e Batshuayi per un grigio Morata. Il centrale greco impegna anche Courtois con un colpo di testa potente ma centrale. Alisson nel finale è sicuro su Drinkwater e Hazard e Di Francesco può esultare. La Roma è stata tatticamente perfetta e con questa solidità dietro anche per lo scudetto potrà dire la sua. Il pareggio dell'Atletico in casa col Qarabag (1-1) le consegna la quasi certezza della promozione: e il primo posto nel girone non è un miraggio

ROMA-CHELSEA 3-0

Marcatori: El Shaarawy al 1' e al 36' pt; Perotti al 18' st

ROMA: Alisson; Florenzi (31' st Manolas), Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; El Shaarawy(30' st Gerson), Dzeko, Perotti (42' st Pellegrini). A disp.: Skorupski, Manolas, Moreno, Gonalons, Ünder. All. Di Francesco.

CHELSEA: Courtois; Rudiger, David Luiz, Cahill (11' st Willian); Azpilicueta, Fabregas (26' st Drinkwater), Bakayoko, Marcos Alonso; Hazard, Morata (30' st Batshuayi), Pedro. A disp.: Caballero, Christiensen, Zappacosta, Kenedy. All. Conte. Arbitro: Eriksson (SVE)

Scritto da 
  • Alessandro Banfo
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche