Il dottore ha incontrato i suoi fan all'evento "One More Lap" organizzato a Milano:

L’amore per Valentino Rossi più forte anche del freddo e della pioggia. Nonostante le condizioni proibitive, migliaia di fan sono accorsi in all’Eicma per l’ultimo saluto al Dottore. Il pilota di Tavullia è infatti stato il protagonista assoluto della giornata odierna al salone della moto di Milano, con un evento a lui dedicato dal titolo One More Lap. Una chiacchierata con la giornalista di Sky Federica Masolin e con l’amico e deejay Linus, in cui il nove volte campione del Mondo ha ripercorso la sua straordinaria carriera con uno sguardo al futuro da papà che lo attende. “Non saranno facili le domeniche senza correre, ma ormai non si può tornare indietro”, ha detto Rossi dal palco dopo essere arrivato bordo di una fiammante moto Yamaha con il numero 60, in omaggio ai 60 anni della casa giapponese. Dietro le quinte ad accompagnarlo gli inseparabili amici Alessio Salucci e Alberto Tebaldi, con la fidanzata di Valentino, Francesca Novello.

Sul palco le 4 Yamaha con cui ha vinto gli ultimi 4 mondiali

Eicma 2021: One more lap, l’addio al motociclismo di Valentino Rossi

Eicma 2021: One more lap, l’addio al motociclismo di Valentino Rossi

Sul palco in mostra le 4 Yamaha con cui Rossi ha vinto i suoi ultimi quattro titoli mondiali nella MotoGp. Il pilota di Tavullia ha ripercorso gli anni straordinari della sua lunghissima carriera, costellata di record e vittorie in tutte le categorie. In visibilio i tifosi che sotto la pioggia lo hanno osannato insistentemente, chiedendogli anche di ‘ripensarci’ e tornare a correre. “Mi sarebbe piaciuto vincere un altro mondiale, sarebbe stato bello arrivare a dieci”, ha ammesso Rossi. “Mi mancherà molto l’abbraccio dei tifosi”, ha aggiunto Valentino che nel raccontare i suoi successi ha detto di essersi sentito a volte come “una rockstar”. Tra le innumerevoli vittorie, Rossi ha voluto ricordare, nel primo anniversario della morte di Diego Maradona, quella ottenuta in Argentina nel 2015, festeggiata sul podio proprio con la maglia del Pibe de Oro. “Diego le meritava. I tifosi sono impazziti”, ha detto Rossi. Nello stesso momento i tifosi presenti hanno intonato un coro per il loro idolo, sulle note della celebre ‘O mamma mamma’ creata dai tifosi del Napoli per Maradona.

Mi mancherà l’adrenalina 

Non solo amarcord, per Valentino è stata anche l’occasione per iniziare a guardare avanti e a come sarà la sua vita lontano della corse in moto. “Non è facile, a volte mi sento triste al pensiero di non poter più salire più in moto. Mi mancherà l’adrenalina”, ha ammesso. Nel ricordare l’ultimo Gran Premio di Valencia, il Dottore ha appezzato “l’omaggio degli altri piloti” che “è stato bello, commovente perché in pista si è rivali e non era scontato. I messaggi più belli sono stati però quelli dei miei avversari storici, da Biaggi a Stoner a Lorenzo. Sono state rivalità sportive belle”. Sulla sua vita dopo le corse, Valentino ha detto: “Cambierà molto, perché diventerò papà. Mi piace l’idea di continuare a correre anche se in macchina. Ci sono però ancora tante cose da fare, non credo mi annoierò”. Infine prima del commiato, sul palco sono stati proiettati una serie di video con i saluti di grandi campioni dello sport, da Lewis Hamilton a Roger Federer, da Ronaldo il Fenomeno ad Javier Zanetti, e del mondo dello spettacolo con l’attore Keanu Reeves e i cantanti Jovanotti e Cesare Cremonini. L’ultimo saluto è stato quello di Vasco Rossi, che dagli Stati Uniti ha inviato un video messaggio di saluto all’amico Valentino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata