Il cinese Zhang Hong ha l'obiettivo di scalare le vette più alte di tutti i continenti

(LaPresse) E’ diventato il primo asiatico non vedente a scalare il monte Everest. Il cinese Zhang Hong, 44 anni, è riuscito nell’impresa il 24 maggio scorso ed è rientrato sano e salvo a Katmandu. Il suo obiettivo è quello di scalare tutte le cime più alte di tutti i continenti e viaggiare al Polo Nord e al Polo Sud. Seguendo le sue guide e gli sherpa nepalesi è riuscito a fare ciò che solo altre due persone non vedenti erano riuscite a fare prima di lui. Il primo fu l’americano Eric Weihenmayer che scalò l’Everest nel 2001, il secondo fu lo scalatore austriaco Andy Holzer nel 2014. Zhang, diventato cieco all’età di 21 anni, si è allenato per 5 anni per riuscire a conquistare la cima più alta del mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata