Al 78esimo Festival di Venezia l’attrice americana, 63 anni, ha ricevuto l’ambito premio

 

jamie-lee-curtis

Jamie Lee Curtis

Jamie Lee Curtis è stata premiata con il Leone d’oro alla carriera alla 78esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia. Una statuetta che accetta a metà: “Mi fa piacere ma oggi sono più creativa di prima”.

Alla rassegna lagunare, la star 63enne ha presentato fuori concorso “Halloween Kills” di David Gordon Green, in cui interpreta ancora la protagonista Laurie Strode, e ha raccontato: “Ho fatto questo ruolo per 43 anni e tutti noi siamo cambiati nel frattempo, ma alla fine siamo tutti umani e in fondo è quello che dice questo film: tutti sono Laurie e hanno paura, siamo insomma tutti nella stessa barca”.

Occhiali da vista, capelli bianchi corti nel suo caratteristico “pixie cut”, abito lungo bordeaux leopardato, ha conquistato i presenti con il suo fascino innato dovuto a uno sguardo limpido e a un sorriso diretto, rasserenante.

Simbolo dell’antidivismo, lei che è figlia di Tony Curtis e Janet Leigh,  due mostri sacri del cinema hollywoodiano, ha speso belle parole sui ruoli femminili al cinema: “Penso che le cose stiano cambiando. Patty Jenkins ha dimostrato come una donna possa dirigere un film di grandi dimensioni come ‘Wonder Woman’ e avere molto successo, ‘Black Widow’ con Scarlett Johansson è un film con al centro le donne. A Venezia poi spero che tutti abbiate visto ‘Last daughter’ di Maggie Gyllenhall, scritto e diretto e interpretato da donne. Insomma, i cambiamenti ci sono e stanno arrivando”.

jamie-lee-curtis, dan-aykroyd

Jamie Lee Curtis, Dan Aykroyd

Jamie Lee Curtis e “Una poltrona per due

Infine una curiosità: un giornalista italiano le ha detto che il film “Una poltrona per due“, dove recita insieme a Eddie Murphy e Dan Aykroyd, non solo è un appuntamento fisso nelle vigilie di Natale, ma ogni volta è un successo in termini di ascolto.

“È davvero divertente, mi fa ridere pensare che i ragazzini italiani guardino quel film e mi vedano giovane. Lo adoro. Quando John Landis mi chiese di fare l’unico ruolo femminile è stato un regalo. E grazie a quello è arrivato ‘Un pesce di nome Wanda’”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Jamie Lee Curtis (@curtisleejamie)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata