La presidente di Fratelli d'Italia: "La commissione d'inchiesta su affidi e case famiglia inizi a lavorare"

(LaPresse) “Come me ricordate tutti lo scandalo di Bibbiano, la vergogna degli affidi illeciti in Val d’Enza, l’inchiesta ‘Angeli e demoni’. Come Fratelli d’Italia siamo stati i primi ad andare lì e a dire di tenere giù le mani dai bambini; e sempre come Fratelli d’Italia abbiamo promesso che saremmo stati gli ultimi ad andarcene. Continuiamo a chiedere che la commissione d’inchiesta sugli affidi e le case famiglia che è stata votata dal parlamento ben nove mesi fa inizi subito a lavorare”. Queste le parole della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in un video messaggio trasmesso nel corso della conferenza stampa di Fdi alla Camera sulla presentazione dell’esposto sul sistema degli affidi di minori in Piemonte. “Quello che siamo qui per fare oggi – ha aggiunto Meloni – è accendere i riflettori su un altro caso che riguarda il Piemonte. Qui la regione ha svolto un’indagine conoscitiva sul sistema degli affidi e delle case famiglia ed è emerso che circa il 70-80% dei bambini oggetti di provvedimento non avrebbe dovuto essere allontanato dalle proprie famiglie”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata