Il leader pentastellato non "digerisce" il sì al governo Draghi che ha vinto sulla piattaforma Rousseau

(LaPresse) Il voto sul governo Draghi spacca il Movimento 5 Stelle e provoca l’addio di Alessandro Di Battista: “Non parla a nome mio”, dice l’ormai ex leader pentastellato in una diretta Facebook, poco dopo la diffusione dei risultati della consultazione tra gli iscritti sulla piattaforma Rousseau. “Non posso far altro che farmi da parte, questa scelta politica di fare un governo con certi partiti non riesco a digerirla e superarla”, spiega Di Battista.
NOT FOR SALE – DISTRIBUTION FREE OF CHARGE

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata