Disco verde del Senato al disegno di legge che tutela gli orfani di crimini domestici. Il provvedimento, già approvato dalla Camera, è passato con 165 voti a favore, 5 contrari e un astenuto. Le nuove tutele si applicano ai figli minorenni e maggiorenni, economicamente non autosufficienti, della vittima di un omicidio commesso dal coniuge o dal partner di un'unione civile. Il testo prevede tra l'altro che nei confronti del famigliare per il quale è chiesto il rinvio a giudizio per omicidio venga sospeso il diritto alla pensione di reversibilità, che per un certo periodo di tempo verrà percepita dai figli della vittima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata