Il capo del governo fa un passo indietro dopo le accuse di corruzione della procura

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz si è dimesso. Un gesto che arriva dopo un’indagine della Procura che coinvolge il capo del governo di Vienna, altre nove persone e tre organizzazioni, per sospetto di abuso di fiducia e corruzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata