La squadra si è calata da un cratere largo 30 metri per poi raggiungere il fondo, a circa 100 metri di profondità

(LaPresse) Il “team di esplorazione di grotte dell’Oman” è sceso all’inizio di settembre nel pozzo di Barhout, nella regione di Al-Mahra, in Yemen, noto anche come il “pozzo dell’inferno”. La squadra si è calata da un cratere largo 30 metri per poi raggiungere il fondo, a circa 100 metri di profondità. Utilizzando apparecchiature di rilevamento, gli esploratori hanno trovato animali morti, serpenti e alcune perle, mai osservate prima, che brillavano sotto l’acqua delle cascate sotterranee.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: