I due leader condividono l'importanza di un continuo coordinamento a Kabul dove nel frattempo è arrivato il mullah Baradar. La corrispondente della Cnn lascia il Paese

Colloquio telefonico tra il presidente americano Joe Biden e il primo ministro italiano Mario Draghi: i due hanno parlato degli ultimi sviluppi in Afghanistan. Lo riferisce la Casa Bianca all’indomani del discorso del presidente americano in cui ha ribadito che gli Stati Uniti manterranno gli impegni presi. Nella telefonata si è discusso dell’importanza di uno stretto coordinamento continuo tra il loro personale militare e civile a Kabul, che stanno lavorando insieme instancabilmente per evacuare in sicurezza i loro cittadini, gli afgani che hanno coraggiosamente sostenuto noi e la Nato nello sforzo bellico e altri cittadini afgani vulnerabili.

Come si legge nella nota, Biden e Draghi hanno accolto con favore l’opportunità per il G7 di pianificare un approccio comune alla politica in Afghanistan alla riunione virtuale dei leader della prossima settimana.

La corrispondente Cnn Clarissa Ward lascia Kabul

Clarissa Ward, corrispondente della Cnn dall’Afghanistan, tra gli ultimi giornalisti internazionali sul posto, nella notte ha lasciato Kabul. Lo ha annunciato lei stessa su Twitter, spiegando di essere atterrata a Doha con il suo team e circa 300 sfollati afghani. “Grazie infinite a tutti voi per il vostro sostegno e preoccupazione, all’aeronautica statunitense per averci fatto partire e al Qatar per averci accolto. Noi siamo i fortunati”, ha scritto.

Nuova fatwa, dai talebani stop alle classi miste all’università Herat 

Stop alle classi miste nelle università della provincia di Herat, nell’Afghanistan occidentale. Questo l’ordine dei talebani nella loro prima fatwa. Il divieto vale sia per le università pubbliche che private e arriva al termine di un incontro tra funzionari talebani, docenti universitari e i titolari di alcuni istituti privati. Secondo i talebani non c’è motivo di continuare ad avere classi miste.

Il mullah Baradar è a Kabul

Il cofondatore dei talebani e capo dell’ufficio politico del movimento, il mullah Abdul Ghani Baradar, è arrivato a Kabul. A dirlo sono alcuni media locali secondo cui Baradar sarebbe arrivato nella capitale da Kandahar venerdì sera accompagnato da una delegazione di alto livello dei talebani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata