La scultura, realizzata con pezzi di vecchi pc, telefonini e aspirapolvere, ricorda il Monte Roushmore negli Usa

(LaPresse) E’ stato soprannominato “Mount Recyclemore” perché si ispira al celebre Monte Rushmore, negli Stati Uniti, dove sono scolpiti i volti di quattro presidenti Usa. La scultura, installata a Carbis Bay in vista del G7 in Cornovaglia, riproduce infatti sette dei leader che partecipano al vertice britannico, ed è stata realizzata usando solo rifiuti elettronici riciclati: pezzi di personal computer, telefonini rotti, anche aspirapolveri vecchie.

L’enorme problema dell’inquinamento provocato dai rifiuti elettronici

L’opera è stata commissionata ad un gruppo di artisti dalla società musicMagpie con lo scopo di accendere i riflettori sull’enorme problema dell‘inquinamento provocato dai rifiuti elettronici. “Sono 53 milioni di tonnellate i rifiuti elettronici che vengono creati ogni anno, di cui il G7 contribuisce per circa il 40% a quello attuale”, ha affermato Steve Oliver, 50 anni, co-fondatore e CEO di musicMagpie, società che rivendita di prodotti elettronici. Tra i volti riprodotti ci sono quelli del primo minitro britannico Boris Johnson, della cancelliera tedesca Angela Merkel e del presidente Usa Joe Biden.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,