In totale in Italia sono 14 i feriti, in leggera crescita rispetto allo scorso anno

Nonostante il divieto emesso con l’ordinanza del sindaco, Gaetano Manfredi, a Napoli nessuno ha rinunciato al tradizionale appuntamento di fine anno con i fuochi d’artificio. Si è sparato in ogni quartiere della città e in migliaia, tra turisti e cittadini, si sono radunati sul Lungomare per ammirare lo spettacolo pirotecnico.  È di 9 persone il bilancio dei feriti per i botti di Capodanno tra Napoli e provincia, come rilevato dalla Questura. Nella notte un 40enne srilankese era stato ferito al petto con un colpo d’arma da fuoco. Nel quartiere Mercato un fuoco d’artificio ha provocato un incendio nella stanza di un’abitazione. Incolume il 66enne presente, che si trovava in un’altra camera dell’appartamento, poi dichiarato inagibile.

In totale in Italia sono 14 i feriti con prognosi superiore ai 40 giorni, contro i 12 dello scorso anno. Non sono segnalate invece vittime. Sono i dati del Capodanno 2022 elaborati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata