Sedici identificati e cinque fermati. Striscioni contro governo e sindacati, traffico bloccato e città in tilt

Proteste, tensioni e una città in tilt. Questo il sabato vissuto a Milano dove circa 10mila persone sono scese in strada per un corteo non autorizzato contro il Green pass, tredicesima manifestazione dall’inizio delle proteste. I manifestanti si sono radunati in Piazza Fontana a partire dalle 16, poi da lì si sono mossi per le vie del centro partendo da corso Vittorio Emanuele II. Tanti gli striscioni contro governo e sindacati nel giorno in cui a Roma decine di migliaia di persone hanno aderito alla manifestazione unitaria indetta dai sindacati di base dopo l’assalto alla sede della Cgil della scorsa settimana. 

I cori e le tensioni con i giornalisti

Già all’inizio del presidio si sono registrati attimi di tensione tra i partecipanti e i giornalisti presenti. “Voglio vedere se voi giornalisti avrete il coraggio di far vedere al popolo italiano che noi siamo qui per i nostri diritti. Voglio vedere se avrete il coraggio di far vedere in tv questa manifestazione e dire che il green pass non serve a nessuno.Chi è vaccinato è infettivo come lo sono io e il vaccino non mette al riparo dalla malattia”, ha gridato un’attivista alle tante telecamere presenti. Gli altri altri manifestanti hanno inveito contro i giornalisti, al grido di: “Dovete andare via, siete delle m… Non vogliamo parlare con voi”. E ancora “Buffoni, buffoni” e “Vergogna, vergogna”. “Avete ammazzato il professor Giuseppe De Donno”, ha urlato un altro manifestante mostrando un cartello con la foto dell’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova che per primo l’anno scorso aveva iniziato la cure del Covid con le trasfusioni di plasma iperimmune e che si è tolto la vita. “Lo avete ammazzato – ha aggiunto rivolgendosi alle telecamere – e non avete avuto il coraggio di dirlo. Pagliacci, venduti, siete al libro paga dei partiti”. 

16 identificati e 4 fermati

Nel corso della manifestazione la polizia di Stato ha identificato 16 persone e ne ha accompagnate in Questura 5 che verranno denunciate. I manifestanti, con il chiaro intento di creare confusione e forti disagi al traffico, hanno continuato a spostarsi confusamente cercando anche il contatto con i reparti di polizia e carabinieri.

cariche della polizia in via Borgogna

Tensioni tra manifestanti No Green Pass e polizia in via Borgogna, all’angolo con via Visconti di Modrone. È partita una carica degli agenti che hanno cercato di disperdere un ampio gruppo di persone che stava cercando di proseguire in corteo per le vie della città.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata