Le vittime sono 3 giovani che hanno riportato lesioni giudicate guaribili in sette, 20 e 30 giorni

(LaPresse) – Tre ragazzi di Foggia di età compresa fra i 19 e 20 anni sono stati arrestati e posti ai domiciliari dagli agenti della Squadra mobile del capoluogo dauno nell’inchiesta sulle baby gang. Contestati i reati di lesioni personali pluriaggravate, commesse con finalità di odio etnico e razziale. Altri tre ragazzi di età inferiore a 18 anni sono stati denunciati. Stando a quanto accertato dai poliziotti, i ragazzi avrebbero fatto parte di uno stesso gruppo e si sarebbero resi responsabili degli episodi di violenza avvenuti il 22 agosto e il 4 settembre scorsi a Foggia, in piazza Mercato, ai danni di tre giovani, di cui uno di origine straniera e uno minorenne. In entrambe le occasioni, sarebbero state anche pronunciate frasi discriminatorie. Le lesioni riportate dai giovani sono state giudicate guaribili in sette, 20 e 30 giorni.

Leggi anche: Spaccate e furti, la baby gang in azione a Treviso

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: