Eseguite 5 misure cautelari, sequestrati beni per 500 mila euro

(LaPresse) Sgominata a Palermo una banda di usurai che applicava tassi di interesse fino al 140% annuo, per ottenere i quali gli indagati hanno esercitato anche minacce nei confronti delle vittime. Nella rete degli strozzini anche il conduttore radiofonico Marco Baldini. La Guardia di finanza ha eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal gip del Tribunale del capoluogo nei confronti di 5 soggetti a vario titolo indagati per associazione a delinquere, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, usura, estorsione e autoriciclaggio. Con il medesimo provvedimento il gip ha disposto il sequestro preventivo di beni nella disponibilità degli indagati per un valore complessivo stimato in circa 500mila euro.

Fiorello e Marco Baldini fanno shopping insieme

Fiorello e Marco Baldini fanno shopping insieme

I guai di Baldini con gli usurai

Marco Baldini ha avuto in passato gravissimi problemi economici, causati anche dai prestiti chiesti peoprio a usurai, problemi di cui lo stesso conduttore ha parlato più volte pubblicamente.  “In passato sono stato vittima di minacce e ritorsioni e vivevo nella paura”, raccontava nel 2017. I guai provocati dal vizio del gioco hanno portato anche alla rottura della sua storica amicizia con Fiorello. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata