Hanno ripetuto per tre volte il saluto fascista, nel corso di una riunione dell'assise cittadina

Sono stati indagati dalla procura di Genova i tre consiglieri comunali di Cogoleto che, nel Giorno della memoria, hanno ripetuto per tre volte il saluto fascista, nel corso di una riunione dell’assise cittadina. Lo riporta il Secolo XIX. I tre consiglieri comunali sono accusati di aver violato l’articolo 2 della legge Mancino il quale prevede sanzioni pecuniarie e la reclusione per  “chiunque, in pubbliche riunioni, compia manifestazioni esteriori o ostenti emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata