Secondo alcuni studi clinici un'ulteriore dose entro i 12 mesi potrebbe aumentare notevolmente l'immunità

La casa farmaceutica Pfizer è pronta a chiedere l’autorizzazione per la terza dose del suo vaccino contro il Covid. Secondo alcuni studi clinici un’ulteriore dose entro i 12 mesi potrebbe aumentare notevolmente l’immunità anche dalla variante Delta, con i livelli di anticorpi che aumentano da cinque a dieci volte dopo la terza iniezione. Enntro agosto, quindi, Pfizer invierà la richiesta alla Food and Drug Administration. In Italia nel frattempo sono state somministarte circa l’89% delle dosi ricevute, oltre 56milioni di dosi. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono oltre 22 milioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata