Sabato 01 Ottobre 2016 - 12:15

Siria, barili-bomba colpiscono ospedale di Aleppo

La situazione nella città siriana si fa sempre più tesa e drammatica

Siria, barili-bomba colpiscono ospedale di Aleppo

Alcuni barili bomba hanno colpito il più grande ospedale di Aleppo, in Siria. Secondo quanto riferito dall'Osservatorio siriano per i diritti umani, sembra che le bombe siano state lanciate da velivoli delle forze fedeli al governo di Damasco, contro i ribelli anti-governativi. La situazione ad Aleppo è drammaticamente peggiorata e la tensione è salita negli ultimi giorni, dopo che l'esercito siriano ha scatenato un'offensiva su vasta scala per riconquistare le parti della città in mano ai ribelli. Nelle ultime settimane 338 persone sono rimaste uccise nella zona assediata di Aleppo est, di cui 106 bambini, ha fatto sapere ieri l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

I media ufficiali siriani hanno accusato i ribelli di aver sparato diversi colpi di mortaio e bombole a gas  cariche sulle zone controllate dal governo ad Aleppo nella parte occidentale, uccidendo almeno 20 civili nella sola giornata di ieri, ferendone altre 60.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale

Anversa, crolla una palazzina: 14 i feriti, cinque gravi. Escluso il terrorismo

L'esplosione causata da una fuga di gas. Alcuni abitanti estratti vivi, con altri c'è contatto. Altri due edifici interessati

Orrore in India: due adolescenti stuprate e uccise, corpi mutilati

Le atroci violenze, avvenute nello Stato di Haryana, hanno scatenato un'ondata di indignazione anche nella regione profondamente conservatrice

Libia, scontri all'aeroporto di Tripoli: almeno 20 morti. Assaltato il carcere

Attaccata una prigione che fa parte della struttura: un gruppo armato in azione per liberare i combattenti detenuti