Lunedì 10 Ottobre 2016 - 10:15

Malagò: Roma 2024 non erano i Giochi del mattone

Per il numero uno del Coni "se non ci fossero state le vicende del Comune, ce l'avremmo fatta”

Malagò: Roma 2024 non erano i Giochi del mattone

Intervenendo a 'Radio anch'io Sport', il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha ovviamente incentrato il suo intervento su Roma 2024: "Non è giusto e non è serio sostenere che sarebbero stati i Giochi del mattone. Nel nostro programma non si prevedono costruzioni". Con una precisazione: "L'unica costruzione nuova sarebbe stato il villaggio degli atleti, che poi sarebbe diventato il polo universitario e l'ospedale di una zona di Roma". Malagò non ha nascosto il suo rimpianto: "Se non ci fossero state le vicende del Comune, ce l'avremmo fatta. Diplomaticamente sostenevo che avevamo il 25% di possibilità, ma la candidatura di Roma 2024 era molto forte. Aveva tutte le carte in regola per vincere". "Il Cio - ha sottolineato - si è comportato bene con noi e oggi si trova spiazzato rispetto a quel che è successo".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Lombardia 2017 - Bergamo - Como - 247 km

Ciclismo, calcio, volley: ecco la tv sportiva su Lapresse.it

Dalla Ciclismo Cup, al Futsal e ai tornei giovanili di calcio. Dal beach volley al pugilato alla Mtb. Con PmgSport, un palinsesto online per chi ama lo sport

Pyeongchang 2018, atleti russi ricorrono al Tas contro l'esclusione dai Giochi

Ieri il provvedimento del Cio dopo il coinvolgimento del Paese nello scandalo doping. Wada: "Decisione consapevole"

Scandalo doping, Russia esclusa da Pyeongchang 2018

Ma alcuni atleti potranno gareggiare ugualmente sotto la bandiera olimpica

Diritti tv, MP & Silva: "Mai avuto rapporti 'riservati' con Galliani"

Il gruppo in una nota: "Ogni riferimento alla MP & Silva apparso sulla stampa è erroneo"