Martedì 18 Ottobre 2016 - 16:45

Luis Enrique elogia Guardiola: E' il miglior allenatore del mondo

Domani sera la grande sfida tra Barcellona e Manchester City

Luis Enrique elogia Guardiola: E' il miglior allenatore del mondo

"Pep è un grande amico e penso sia il miglior allenatore del mondo". Alla vigilia della sfida di lusso di Champions League al Camp Nou con il Manchester City, il tecnico del Barcellona Luis Enrique spende parole di elogio per il collega e grande ex della partita Josep Guardiola. "Mi piace la sua mentalità offensiva, ma questa non è una sfida tra gli allenatori", ha avvertito il mister blaugrana in conferenza stampa.

"I giocatori sono gli unici che decidono vittorie e sconfitte. Il City sta facendo davvero bene in questo momento e mi sembra evidente l'immenso impatto che ha avuto Pep sul loro modo di giocare". Luis Enrique ha poi fatto il punto sulle condizioni di alcuni singoli. "Sia Sergi Roberto che Jordi Alba si sono allenati in gruppo e sono convocabili. Per noi è sempre un'ottima notizia poter dire che Leo Messi sia tornato. Lui crea occasioni sia quando gioca tra le linee che più largo. Più è coinvolto nel gioco, meglio gioca il Barcellona".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'annuncio del ds del Valencia: A fine stagione riscatteremo Zaza

L'annuncio del ds del Valencia: A fine stagione riscatteremo Zaza

L'attaccante arrivato a gennaio in prestito dalla Juventus ha convinto il club di Liga

Chelsea, Moses firma un biennale: coi Blues fino al 2011

Chelsea, Moses firma un biennale: con i Blues fino al 2011

Il centrocampista brilla nel ruolo di esterno affidatogli da Conte

Guardiola: La proprietà mi vuole al City ancora per tanto tempo

Guardiola: La proprietà mi vuole al City ancora per tanto tempo

"So che dobbiamo vincere, ma come ho gestito questa situazione in passato, lo farò nel presente", ha detto il tecnico

Dortmund, continua la 'maledizione' di Goetze: fermo per disturbi metabolici

Dortmund, continua la 'maledizione' di Goetze: fermo per disturbi metabolici

Stagione sfortunata per il 24enne tedesco, che finora ha collezionato solo 11 presenze