Martedì 18 Ottobre 2016 - 16:45

Luis Enrique elogia Guardiola: E' il miglior allenatore del mondo

Domani sera la grande sfida tra Barcellona e Manchester City

Luis Enrique elogia Guardiola: E' il miglior allenatore del mondo

"Pep è un grande amico e penso sia il miglior allenatore del mondo". Alla vigilia della sfida di lusso di Champions League al Camp Nou con il Manchester City, il tecnico del Barcellona Luis Enrique spende parole di elogio per il collega e grande ex della partita Josep Guardiola. "Mi piace la sua mentalità offensiva, ma questa non è una sfida tra gli allenatori", ha avvertito il mister blaugrana in conferenza stampa.

"I giocatori sono gli unici che decidono vittorie e sconfitte. Il City sta facendo davvero bene in questo momento e mi sembra evidente l'immenso impatto che ha avuto Pep sul loro modo di giocare". Luis Enrique ha poi fatto il punto sulle condizioni di alcuni singoli. "Sia Sergi Roberto che Jordi Alba si sono allenati in gruppo e sono convocabili. Per noi è sempre un'ottima notizia poter dire che Leo Messi sia tornato. Lui crea occasioni sia quando gioca tra le linee che più largo. Più è coinvolto nel gioco, meglio gioca il Barcellona".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mondiali Russia 2018, il Brasile lascia l'hotel a Kazan

Liverpool, assalto ad Alisson. Inter insiste per Vrsaljko

Offerta record di 70 milioni di euro alla Roma per il portiere della nazionale brasiliana

TOPSHOT-FBL-WC-2018-MATCH63-BEL-ENG

Chelsea "avverte" Real Madrid: Hazard via solo per 225 milioni

Sarebbe il trasferimento più costoso della storia. Il centrocampista belga è legato ai londinesi fino al 2020

Mondiali 2018, Nigeria vs Argentina

Sampaoli lascia la nazionale: rescisso contratto con l'Argentina

All'ex ct dovrebbe essere riconosciuta una buona uscita di 1 milione e mezzo di dollari

FBL-WC-2018-MATCH61-FRA-BEL

Pogba verso l'addio allo United: ipotesi Barcellona

Secondo 'Mundo Deportivo', Raiola avrebbe già incontrato i dirigenti catalani alla Ciutat Deportiva