Domenica 28 Maggio 2017 - 08:15

British Airways cerca di far ripartire gli aerei dopo il blocco informatico

Ieri stop ai voli dagli scali londinesi di Heathrow e Gatwick. Oggi in sciopero piloti e personale di Alitalia

British Airways cerca di far ripartire gli aerei dopo il blocco informatico

Sono ancora nel caos gli aeroporti della Gran Bretagna dopo il clamoroso guasto del sistema informatico che ha costretto a terra tutti gli aerei della British Airways, causando disagi alle migliaia di passeggeri della compagnia britannica. La compagnia ha riprogrammato tutte le partenze previste dagli scali londinesi di Heathrow e Gatwick, che ieri erano paralizzati. British Airways ieri aveva bloccato i voli finoa lle 18, prolungando poi lo stop anche in serata. 

Il vettore aveva bloccato tutte le partenze di sabato, dopo aver originariamente dato lo stop dalla tarda mattinata sino alle 6 del pomeriggio, stop poi prolungato anche nella serata.

"Siamo estremamente spiacenti per l'enorme disagio che stanno vivendo i nostri clienti e capiamo quanto sia frustrante -  ha dichiarato il direttore generale della compagnia, Alex Cruz, in un messaggio video registrato presso il centro operativo di Carrier vicino Heathrow. "Credo - ha aggiunto - che la causa principale del blocco sia stata una questione di alimentazione del nostro sistema informatico, e non abbiamo alcuna prova di attacchi informatici".

I problemi maggiori si sono registrati per i voli a medio raggio e intercontinentali. Il blocco ha interessato anche i call center, impedendo ai passeggeri di rintracciare o recuperare i bagagli già caricati sugli aerei. I viaggiatori  hanno preso d'assalto i banchi della compagnia aerea, che ha deciso di risarcire chi non è potuto partire con 200 sterline (circa 250 euro )  che includono anche il pernottamento in albergo.

Il fine settimana sarà complicato per chi viaggia in aereo anche dallo sciopero indetto dall'Alitalia (a organizzare la protesta sono Cub e Assovolo) che nella giornata di oggi ha cancellato circa 200 voli. Uno sciopero che avrà effetto  anche sulla fine del G7 di Taormina con delegati, giornalisti, esponenti delle ong, operatori, impiegati nel summit che rischiavano di rimanere in Sicilia : su 21 voli in partenza domenica da Catania ne sono stati cancellati 12 ma la capacità è stata rafforzata utilizzando Airbus 321, con 30 posti in più.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa, accordo tra democratici e repubblicani: verso lo stop dello shutdown

Si riapre ora la discussione sulla sorte dei dreamer

Thailandia, italiano ucciso e smembrato: si cerca la ex moglie

Il 61enne trovato nei cespugli vicino a un bacino d'acqua. I sospettati sono la donna e il suo fidanzato francese e il movente potrebbe essere passionale

Catalogna, Puigdemont è a Copenaghen: rischia l'arresto

La procura spagnola chiede mandato arresto Ue per l'ex governatore