Mercoledì 02 Marzo 2016 - 16:30

Alzheimer, in un libro le ricette per prevenirlo a tavola

Frutta, verdura e pesce tra gli alimenti consigliati. Da evitare carne, formaggi e grassi saturi

Alzheimer, in un libro le ricette per prevenirlo a tavola

Un frullato di pere con spezie a colazione. A pranzo un'insalata tiepida di spinaci con arance e semi di girasole. Infine, a cena uno stufato di spigola con pomodorini dorati e peperoni dolci. Sono solo alcune delle ricette contro l'Alzheimer proposte nel libro 'La dieta anti-Alzheimer - Ricette per la salute del cervello', pubblicato dalle Edizioni Plan di Loreto (Ancona) e curato nell'edizione italiana da Fabio Piccini, medico e ricercatore in scienza della nutrizione.

Il volume presenta un vero e proprio ricettario per la prevenzione a tavola di questa patologia, facendo ricorso a informazioni validate dalla ricerca scientifica più recente. "Il segreto è tutto nella dieta mediterranea, che è forse il regime alimentare che più di altri riesce a fornire una protezione completa contro l'Alzheimer e a farlo in modo delizioso per il palato", spiega Piccini, ricercatore dell'Università politecnica delle Marche.

'La dieta anti-Alzheimer' è stata pensata e scritta a quattro mani negli Stati Uniti, da Marwan Sabbagh, un neurologo geriatra, direttore del Banner Sun Health Research Institute, e da Beau MacMillan, lo chef del ristorante Sanctuary di Camelback Mountain.

Nelle 250 pagine si sostiene l'efficacia della dieta mediterranea come prevenzione dalla demenza e si propongono piatti semplici da realizzare, ma dalle proprietà nutritive ricche di antiossidanti e antinfiammatori. Partendo dal principio che "siamo quello che mangiamo", gli autori invitano a modificare le proprie abitudini alimentari senza sacrificare il gusto del cibo. Non si tratta dunque di una dieta, ma di una vera e propria modifica permanente del proprio stile alimentare. Seguendo il nuovo regime, spiegano gli autori, è possibile prevenire insulino-resistenza, obesità e diabete di tipo 2, nonché diminuire i livelli di infiammazione o di ossidazione cellulare.

Ma quali alimenti vengono consigliati? Frutta, verdura e pesce sono i cibi da preferire per avere un'azione preventiva, uniti a un protocollo di digiuno intermittente e all'integrazione di grassi omega-3 e acido folico. Via libera, quindi, a olio extra vergine di oliva, spezie in abbondanza, pesce azzurro, prodotti freschi e non confezionati - così da limitare l'assunzione di additivi - alimenti ricchi di vitamina E e B12. Per gli autori del libro è preferibile poi stare alla larga da carne, formaggi e grassi saturi. Consigli che, Alzheimer a parte, sono validi per mantenersi comunque in forma.

Scritto da 
  • Elisa Cassissa
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catania, maxi sbarco migranti a bordo della nave "Vos Hestia" di Save the children

Migranti, nave Save the Children perquisita dalla polizia a Catania

Le operazioni a bordo della Vos Hestia. L'Ong: "Noi estranei alle indagini, sospendiamo operazioni in mare"

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Incidente mortale a Riccione: passante fa diretta Fb ma non chiama i soccorsi

Indignazione sul web nei confronti del ventinovenne che ha messo online il decesso di un altro ragazzo

Legnano, operaio muore in seguito al crollo di un impalcatura

Puglia, reati contro la pubblica amministrazione: arrestati i sindaci di Torchiarolo e Villa Castelli

L'operazione dei carabinieri. In manette 12 persone tra cui anche vari dirigenti di uffici tecnici comunali