Parla la dirigente del Liceo Newton Cristina Costarelli: "E' stato difficile, la scuola sta soffrendo"

(LaPresse) Nel giorno in cui l’Italia ritorna in zona gialla, la campanella è suonata per almeno 7,6 milioni gli alunni, l’89,5% del totale. Anche nel Lazio le scuole hanno ripreso le lezioni in presenza ma solo per il 70% degli studenti delle superiori, questo a causa delle difficoltà di potenziare il trasporto pubblico. “Il sistema dei trasporti ci dice di non poter aumentare le corse e i mezzi e anche in questo caso è la scuola a doversi adattare a qualcosa che è esterno ad essa”, spiega Cristina Costarelli, dirigente scolastica del Liceo Newton e vice presidente dell’Associazione Presidi romani: “La nostra fiducia al governo è aperta anche se tante promesse fatte non sono state mantenute e al momento la scuola sta soffrendo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata