Milano, 28 ott. (LaPresse) – “Il ddl Zan l’ha affossato la sinistra. Una norma contro la discriminazione degli omosessuali non l’ha voluta la sinistra. La formulazione della legge Zan riguardava tutto fuorch√© la lotta alla discriminazione degli omosessuali. Tutt’altro: serviva a introdurre reati di opinione, il self-id e il gender nelle scuole. La sinistra non ha i numeri per approvare quella norma. La maggioranza ce l’hanno loro, tutto il resto se lo sono portato a casa. Nel voto segreto non ha votato un pezzo di sinistra, di M5S e penso Renzi. Era una norma irragionevole. Era una norma manifesto, ideologica”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, al Salone della Giustizia a Roma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata