Monza, 9 set. (LaPresse) – Lewis Hamilton su McLaren ha vinto il Gp d’Italia sul circuito di Monza. Alle sue spalle la Sauber di Sergio Perez (+4.356) e le Ferrari di Fernando Alonso (+20.594), terzo, e Felipe Massa. Costretti al ritiro a causa di guasti tecnici alle rispettive vetture Jenson Button ed il campione in carica Sebastian Vettel. Quinto posto per il finlandese Kimi Raikkonen su Lotus davanti alle Mercedes dei tedeschi Michael Schumacher e Nico Rosberg. Completano la top ten Paul Di Resta (Force India), Kamui Kobayashi (Sauber) e Bruno Senna (Williams). Per Hamilton si tratta del primo successo nel Gran Premio d’Italia e il ventesimo della sua carriera. In classifica ganerale resta sempre al comando Alonso con 179 punti, seguito da Hamilton a 142, Raikkonen a 141 e Vettel a 140. Prossimo appuntamento del Mondiale, il Gran Premio di Singapore in programma il 23 settembre.

“E’stata una gara difficile perché partivamo dalla decima posizione ma sapevamo di avere la macchina più veloce”, commenta Fernando Alonso dal palco a fine gara, intervistato da Niki Lauda. “Ieri non sono riuscito a fare la pole ma oggi avevo il passo per recuperare – ha aggiunto – non molliamo, continuiamo e avanti così”.

“Devo dire . ha poi commentato lo spagnolo in conferenza stampa – che è stata la giornata perfetta. Per noi la vittoria era fuori dalla nostra portata dopo ieri. Sapendo che non si poteva vincere il target successivo era il podio in più sia Jenson (Button ndr) che le due Red Bull sono uscite”, così Fernando Alonso in conferenza stampa dopo il terzo posto nel Gp d’Italia. “Grazie ai tifosi che mi hanno sostenuto per tutto il weekend”, ha aggiunto. Infine una battuta sul duello con Vettel e sulla manovra del tedesco penalizzata con un drive trough: “Non ho niente da dire su questo evento”, ha chiuso sorridendo.

“Sono contento. In ottica campionato è stata una buona giornata ma dobbiamo restare calmi e concentrati”, parole di Stefano Domenicali ai microfoni di Rai Sport. “Dopo l’uscita di pista Fernando aveva un problema alla sospensione posteriore – ha rivelato il team principal della Ferrari – devo fare i complimenti al team per come ha gestito questa giornata particolare”. Infine una battuta sulla gara di Felipe Massa: “Ha fatto una buona gara – ha detto – e ne avevamo bisogno”.

L’ordine di arrivo del Gran Premio d’Italia. 1. Hamilton, Gbr, McLaren-Mercedes 1h19:41.221; 2. Perez, Mex, Sauber-Ferrari + 4.356; 3. Alonso, Spa, Ferrari + 20.594; 4. Massa, Bra, Ferrari + 29.667; 5. Raikkonen, Fin, Lotus-Renault + 30.881; 6. Schumacher, Ger, Mercedes + 31.259; 7. Rosberg, Ger, Mercedes + 33.550; 8. Di Resta, Gbr, Force India-Mercedes + 41.057; 9. Kobayashi, Sauber-Ferrari + 43.898; 10. Senna, Bra, Williams-Renault + 48.144; 11. Maldonado, Ven, Williams-Renault + 48.682.

La classifica del Mondiale piloti. 1. Alonso, Spa, Ferrari, 179 punti; 2. Hamilton, Gbr, McLaren, 142; 3. Raikkonen, Fin, Lotus, 141; 4. Vettel, Ger, Red Bull, 140; 5. Webber, Aus, Red Bull, 132; 6. Button, Gbr, McLaren, 101; 7. Rosberg, Ger, Mercedes, 83; 8. Grosjean, Fra, Lotus, 76; 9. Perez, Mes, Sauber, 65; 10. Massa, Bra, Ferrari, 47.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata