Il leader della band ricoverato in terapia intensiva: si era sentito male durante un concerto a San Benedetto del Tronto

Ore di paura per il cantante e leader degli ‘Stadio‘, Gaetano Curreri. L’artista è stato colpito da un infarto mentre si trovava sul palco, finalmente in un’esibizione live davanti al suo pubblico, nella piazza Bice Piacentini di San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Stava preparando la voce per far vibrare gli spettatori sulle note di “Piazza Grande“, uno dei brani più amati scritti dall’indimenticabile Lucio Dalla. Ma all’improvviso si è accasciato al suolo, facendo vivere momenti di panico ai fan e agli altri componenti della band. I soccorsi sono intervenuti immediatamente, poi la corsa in ambulanza verso l’ospedale ‘Manzoni’ di Ascoli Piceno, dove è stato ricoverato in terapia intensiva. La notizia ha fatto immediatamente il giro del web, anche perché dalla pagina Facebook ufficiale degli ‘Stadio’ è stato diffuso un post: “Gaetano ha avuto un malore, in questo momento è in terapia intensiva ed è stabile. Appena avremo notizie più precise vi terremo informati. Grazie a tutti per l’affetto”.

Il sostegno dei fan e dei colleghi

In calce al post sono arrivati migliaia di messaggi di sostenitori e colleghi, per far sentire a Curreri la vicinanza del suo pubblico. Tra i primi quello del cantautore Paolo Belli: “Forza Gaetano”, ma anche Alessandra Amoroso: “In bocca al lupo! Siamo tutti con te, un forte abbraccio”. Intanto trascorrono le ore, il centralino del nosocomio marchigiano è preso d’assalto da cronisti a caccia di notizie sulle condizioni di salute dell’artista e semplici appassionati della storica band. Anche Vasco Rossi usa i social per mandare un messaggio all’amico: “Forza Gaetano! Sei una roccia”, scrive infatti su Instagram, pubblicando una foto che li ritrae assieme.

Il comunicato della band: “Gaetano sta bene”

Poi arriva la notizia che tutti attendevano: “Siamo veramente felici di comunicarvi che Gaetano ha superato brillantemente l’infarto e adesso sta bene“, fanno sapere gli Stadio, sempre attraverso il canale Facebook ufficiale. Aggiungendo: “L’abbiamo sentito via telefono e ringrazia tutti per l’affetto e le belle parole spese per lui. Ci uniamo anche noi ai suoi ringraziamenti che condividiamo pienamente, in queste ore difficili il vostro supporto ci ha aiutato tanto, vi teniamo aggiornati. Grazie ancora”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da STADIO (@stadio.official)

Curreri colpito da un ictus già nel 2003

Per Curreri, 69 anni compiuti lo scorso 26 giugno, originario di Bertinoro, centro di circa 10mila abitanti della provincia di Forlì-Cesena, in Emilia Romagna, quello di ieri non è il primo malore sul palco. Già nel marzo del 2003, infatti, fu colpito da ictus durante un concerto ad Acireale. Tornando, poi, alle scene con nuovi, grandi successi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata