Dall’8 settembre sulla piattaforma sarà disponibile la pellicola svedese, diretta da Alexis Almstrom

La storia di Elisabeth e John-John, che vivono nella stessa città ma appartengono a due mondi molto distanti e profondamente diversi. Potrà il loro amore superare le differenze e le barriere sociali e culturali? È quello che racconta il regista Alexis Almstrom in “Vinterviken” pellicola disponibile su Netflix da oggi, 8 settembre.

Il film è un adattamento in chiave moderna del famoso romanzo di Mats Wohl del 1993 “Winterbucht” ed è prodotto da Filmlance International, società di produzione svedese parte del gruppo Endemol Shine. Il famoso romanzo svedese ha già ispirato un omonimo film, ma nella nuova edizione voluta da Netflix, nonostante l’impianto della trama resti simile al libro, il contesto sociale è attualizzato. “Il nuovo adattamento cinematografico deve riflettere lo sviluppo della società. Vinterviken 2021 sarà una storia moderna sull’esperienza del vero amore in un mondo pieno di pregiudizi e disuguaglianze economiche”, ha anticipato la produttrice Teresa Allden.

Netflix

Netflix

Vinterviken su Netflix: trama e trailer

I protagonisti di questo nuovo “Vinterviken” (titolo internazionale “JJ+E”) sono i giovani Elsa Ohrn e Mustapha Aarab. La 18enne svedese è al suo debutto cinematografico, mentre Aarab, 17 anni, di origini marocchine e svedese d’adozione, è stato già protagonista della serie crime “Bjornstad” di HBO Nordic.

La trama trasferisce quanto avviene nel libro, negli anni ’90 ai giorni nostri. John-John è un 16enne dalla pelle scura, problematico, nato e cresciuto nella periferia di Stoccolma. Elisabeth è bianca, ricca e borghese. I due frequentano lo stesso liceo e quando si innamorano proveranno a combattere pregiudizi, razzismo e ingiustizie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata